Venerdì, 11 Maggio 2012 09:35

SNGCI. “La fabbrica dei talenti”: consegnati i diplomi in giornalismo cinematografico

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA -  Si è conclusa ufficialmente con la consegna dei diplomi il primo anno de La fabbrica dei talenti, il progetto che ha segnato, dalla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, poi al Festival internazionale del film di Roma e ai Corti d’Argento (Cortina-Roma) l’ultima fase della collaborazione avviata tra SNGCI e Agenzia Nazionale per i Giovani per promuovere e valorizzare ragazze e ragazzi con un particolare interesse nell’area della comunicazione.

A chiudere lo stage, nella sede dell'Agenzia dei Giovani il Direttivo del Sngci ufficialmente rappresentato dal Presidente Laura Delli Colli con il Segretario Generale Romano Milani e il Direttore dell'Agenzia Nazionale per i Giovani, Paolo De Caro, presente la dott.ssa Emma Perrelli, Dirigente del Dipartimento per la Gioventù della Presidenza del Consiglio.
E’ stata un’iniziativa direttamente organizzata e coordinata dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani che ha consentito ad un gruppo di giovani aspiranti giornalisti cinematografici, under 35, di misurarsi con un “vero” format radiofonico e, contemporaneamente, con l’informazione via web, oggi predominante anche nella comunicazione per il cinema.
Partner in campo, operativamente, al fianco del Ministero e dei Giornalisti Cinematografici è stata l’ANG, Agenzia Nazionale per i Giovani che ha messo a disposizione le sue strutture – fisicamente a Roma una redazione e una saletta attrezzata con le più moderne tecnologie per i collegamenti radiofonici per consentire la diffusione dell’informazione che La fabbrica dei talenti ha prodotto durante i Festival non solo sul cinema ma, a partire dal cinema, sugli argomenti di maggior interesse nell’attualità orientata ai problemi, ai temi, ai contenuti destinati al target giovanile.
A cominciare dal titolo utilizzato per il nuovo format, tutor i giornalisti del Sngci, sono stati proprio i ragazzi a comporre, ideare e materialmente costruire l’informazione destinata al sito dell’Agenzia e a quello del SNGCI (www.cinegiornalisti.com) e soprattutto a realizzare il format radiofonico del quale le loro voci sono state protagoniste alla radio.

L’idea di promuovere un progetto così inedito per il mondo giovanile nasce da due fattori significativi: la domanda continua dei ragazzi, giovani laureati e disoccupati, per sperimentarsi in una professione o in un’area di difficile accesso e la valorizzazione del talento più giovane con un progetto che nasce per il Sindacato nell’anno in cui ha appena  festeggiato il 65.mo compleanno.
Questa in particolare anche la ragione del progetto che si è è concluso a Roma con la consegna dei diplomi e operativamente ha vissuto la sua ultima fase a Cortina con i Corti d’Argento (destinati alla promozione dei giovani registi),  dopo i Premi tradizionalmente destinati dal Sngci agli attori giovani: il Premio Guglielmo Biraghi (assegnato nel 2011 a ben cinque talenti emergenti) alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e il Premio Filippo Sacchi tradizionalmente destinato agli autori delle migliori tesi di laurea sul cinema, proprio come alcuni dei ragazzi chiamati a partecipare a questo progetto di formazione.
I giovani partecipanti selezionati dal Sngci sono: Iolanda CATENA, Marco CICALA, Chiara DA RONCHE, Priscilla NAPPI, Andrea TRAPASSO, Valentina TUFFI con Alice TOMASSINI, anche regista del corto Vivere una favola (presentato anche nell’ambito delle giornate dei Corti d’Argento)
L’Agenzia Nazionale per i Giovani è un organismo pubblico, dotato di autonomia organizzative e finanziaria e ha tra i suoi compiti quello contribuire allo sviluppo della qualità dei sistemi di sostegno alle attività dei giovani ed allo sviluppo della capacità delle organizzazioni della società civile nel settore della gioventù e di coinvolgere attivamente  i giovani di tutto il territorio nazionale facilitandone la socializzazione, la condivisione degli obiettivi delle opportunità, anche attraverso la formazione. In questo contesto  è stato patrocinato il progetto avviato e coordinato dal SNGCI.  
RADIO YANG è la prima radio web ufficiale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani. Musica, informazione, intrattenimento, ma soprattutto uno spazio di confronto e di approfondimento interamente dedicato ai giovani. Il progetto vuole promuovere un coinvolgimento diretto dei ragazzi in tutte le tematiche che ad essi si rivolgono. La radio è diffusa In streaming sul sito.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

L’artista dei musei

Enrico Meneghelli, The Picture Gallery in the Old Museum, 1879 (Museum of Fine Arts, Boston)  Nato nel 1853, italiano d’origine, Enrico Meneghelli emigrò negli Stati Uniti facendo di Boston e New...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Farmaceutica. La filosofia “Lean transformation” è realtà

ITC Farma investe 5 milioni per una produzione di qualità   L’azienda farmaceutica pontina, leader a livello nazionale nel contract manufacturing, ha deciso di investire nel corso del 2020, altri 5...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]