Mercoledì, 20 Giugno 2012 14:28

Amore e sesso sono diversi. Scoperta mappa cerebrale dell'amore e del desiderio sessuale

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Già si sapeva che il cuore non c'entra con l'amore e che il sentimento amoroso risiede invece nel cervello. L'amore e il sesso abitano quindi nel cervello ma  in due case separate benché 'comunicanti'.

Adesso gli scienziati canadesi della Concordia University con i colleghi dell'università di Ginevra, Svizzera, hanno individuato quali aree del cervello sono coinvolte nel far scoccare la freccia di cupido scoprendo che amore e desiderio sessuale sono separati l'uno dall'altro, seppure connessi fra loro. Gli autori dello studio hanno scoperto che sono due, in particolare, le strutture cerebrali coinvolte nella 'parabola' che - secondo lo schema più accreditato dalla scienza - porta dal desiderio sessuale al vero amore. Le aree in questione si chiamano insula e striato: l'insula e' una porzione di corteccia cerebrale racchiusa in profondità tra i lobi temporale e frontale, mentre lo striato e' collocato nelle vicinanze, all'interno del cosiddetto 'prosencefalo'

La mappa dell'amore, disegnata nel cervello, mostra infatti che l'area attivata dal desiderio sessuale, lo strato profondo dello striato accanto all'insula, è accesa dalle cose che danno piacere di per sé, come il sapore dei cibi. Il sentimento amoroso è invece processato in un'altra zona dello striato, la cosiddetta 'area della ricompensa', la stessa coinvolta nelle dipendenze e nelle abitudini che danno un ritorno piacevole.

«L'amore romantico e il desiderio sessuale sono vicini e connessi fra loro ma sono distinti in aree adiacenti e separate perché il sesso accende una parte dello striato mentre l'amore sentimentale un'altra» spiega Jim Pfaus del dipartimento di psicologia della Concordia University a capo della ricerca, una metanalisi effettuata su 20 ricerche svolte sull'argomento. Raccogliendo i dati ottenuti, l'equipe e' stata in grado di localizzare le zone collegate all'amor 'sacro' e all'amor 'profano'. Un'occasione unica per rispondere all'eterno dilemma: esiste il sesso senza amore? La passione fisica può avere vita propria e indipendente dal sentimento?

«A sorpresa - spiega - abbiamo scoperto che proprio la zona coinvolta nell'amore abitudinario, cioè dei legami di coppia, è la stessa coinvolta nelle dipendenze dalle droghe e non viceversa. Il sesso dà piacere puro ma è la fedeltà a dare dipendenza. Insomma l'amore può diventare un'abitudine, ma non è detto che sia necessariamente una cattiva abitudine».

Secondo Pfau, la fedeltà «al contrario attiva differenti percorsi nel cervello che sono coinvolti nella monogamia e nei legami di coppia e alcune aree del cervello sono meno attive mentre una persona prova amore rispetto a quando prova desiderio fisico. Si tratta di un piacere prolungato che dà dipendenza», precisa Pfaus, che definisce lo studio una pietra miliare per le neuroscienze che poco sanno dei meccanismi innescati dai sentimenti a livello cerebrale.

Last modified on Mercoledì, 20 Giugno 2012 15:00

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]