Domenica, 09 Settembre 2012 13:39

Immigrazione. EveryOneGroup lancia appello per salvare i profughi

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - Il gruppo Everyone, Eritrean Youth Solidarity for Change (EYSC) e ong Gandhi rivolgono un appello all'Onu e alla Ue per il salvataggio dei profughi in mare.


«Rendere più sicure le traversate dei profughi è una sfida di civiltà cui l'Unione europea, le Nazioni Unite e la società civile non possono sottrarsi» affermano, in una nota, le tre sigle secondo le quali «per fermare la tragedia delle morti in mare, bisogna rendere attivi natanti, aerei ed elicotteri di pattugliamento, sorveglianza marittima e soccorso attivi 24 ore su 24, dotati di telecamere termiche, radar ed equipaggiamenti avanzati». «È necessario - spiegano - che elicotteri veloci e capienti siano destinati al salvataggio e all'accoglienza di gruppi numerosi di profughi, che sistemi di monitoraggio da terra tengano costantemente sotto controllo i tratti di mare interessati dalle migrazioni. È importante che siano messi in atto piani di supporto ai rifugiati, ivi compresa la creazione di piattaforme fisse di soccorso, a disposizione dei barconi in avaria o in difficoltà».

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

L’amore ai tempi del coronavirus

L’amore ai tempi del coronavirus

L’epidemia fa bene all’amore o no? Non ci sono statistiche in materia, né esperti che ne parlino in tv, ma la domanda è legittima. E la risposta  più ovvia è:...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]