Mercoledì, 26 Settembre 2012 11:22

Consumi. L'Istat conferma l'andamento disastroso. Nell'alimentare caduta del 2,5%

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - Dopo la batosta di ieri, oggi anche l’Istat conferma le stime sul disastroso andamento dei consumi. Un crollo, in termini annui, del 3,2%.


Una caduta simile equivale ad una diminuzione complessiva della spesa delle famiglie di oltre 22,7 miliardi di Euro annui.
Ma, secondo le stime effettuate dall’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori, sulla base delle indagini a campione è emerso che la caduta reale dei consumi nel 2012 sarà ben più marcata di quella rilevata dal Confcommercio ieri e dall’Istat oggi.
I risultati dell’indagine, infatti, rivelano una contrazione dei consumi pari al -5%, pari ad una riduzione di spesa di 35,5 miliardi.
Particolarmente allarmante, secondo le nostre ricerche, la caduta dei consumi persino nel comparto alimentare, destinata ad attestarsi ad oltre il -2,5%. Questo vuol dire che le famiglie in campo alimentare (cioè il settore che per ultimo viene intaccato in una situazione di crisi), spenderanno 3,4 miliardi in meno. Una contrazione pari a -141 Euro annui a famiglia (esclusivamente nel settore alimentare).
Ovviamente alla riduzione di spesa si accompagnano scelte sempre più improntate al risparmio: dalla ricerca più attenta di offerte e promozioni, alla migrazione in massa verso i discount, a soluzioni innovative come l’orto in giardino o i gruppi di acquisto solidale.
Certo è che, in una situazione simile, non è possibile affidarsi solo alla creatività delle famiglie sperando che riescano ad escogitare un modo per arrivare a fine mese: è indispensabile che il Governo si decida ad agire.
Prima di tutto sui prezzi, controllandone la crescita ormai scandalosa, ed inoltre avviando misure di sostegno e di rilancio del potere di acquisto delle famiglie a reddito fisso, lavoratori e pensionati, a partire da una detassazione delle tredicesime.
Solo attraverso tali operazioni sarà possibile risollevare l’andamento dei consumi e, quindi, una ripresa della produzione, dell’occupazione e dell’intera economia.
In tal senso è fondamentale agire anche sul versante del rilancio degli investimenti per lo sviluppo e la ricerca, che hanno risvolti importantissimi anche sul piano occupazionale.

Rosario Trefiletti

Presidente di Federconsumatori

www.dazebaonews.it

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: mediasu[email protected]