Giovedì, 11 Ottobre 2012 12:01

Basta con i tagli. Le associazioni del 'sociale' scendono in piazza

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Manifestazione il 31 ottobre a Roma organizzata dalla rete «Cresce il welfare, cresce l'Italia» che riunisce 40 organizzazioni. L'obiettivo: chiedere al governo un'inversione di tendenza nella manovra di bilancio 2013

ROMA - «Il welfare e i diritti sociali vengono continuamente erosi dai tagli e dai provvedimenti del governo. Il mondo del sociale dice basta e chiede al governo di cambiare rotta». Per questo le organizzazioni sociali scendono in piazza, mercoledì 31 ottobre, a Roma. Tante sigle tra quelle promotrici e quelle aderenti (da Anpas a Fish, da Arci a Cnca, da Cittadinanzattiva al Gruppo Abele, da Legacoopsociali a Psichiatria democratica, da Federconsumatori all'Unasam) per ribadire che «è sbagliato contrapporre welfare e crescita economica, anzi proprio il welfare rappresenta un motore di sviluppo per far ripartire il nostro Paese».

A Roma il 31 ottobre «sarà un'intera giornata di mobilitazione, musica e proposte - dicono i promotori - organizzata dalla rete »Cresce il welfare, cresce l'Italia« che raccoglie l'adesione di 40 organizzazioni sociali e sindacali». In mattinata sono previsti flash mob in vari punti della Capitale e un presidio in piazza Montecitorio. La giornata si concluderà in piazza Farnese dove, nel pomeriggio, si alterneranno sul palco testimonianze e musica. L'obiettivo della manifestazione è quello di chiedere al governo una decisa inversione di tendenza nella manovra di bilancio 2013: basta tagli al sociale, occorre un rilancio delle politiche di welfare per lo sviluppo dell'Italia. Ossia: mettere in moto una politica di investimenti nel sociale (rifinanziamento dei fondi azzerati: Fondo nazionale per le politiche sociali - Fondo per la non autosufficienza - Fondo per l'infanzia) che generi lavoro, solidarietà, coesione, sostegno alle fasce economiche più povere. «Il governo Monti - dicono gli organizzatori - ha iniziato il suo operato comunicando tre parole d'ordine: rigore, crescita, equità. Ad oggi è stato applicato ampiamente soltanto il rigore».

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]