Giovedì, 18 Ottobre 2012 17:10

C'è chi non ha lavoro e chi troppi incarichi. Federconsumatori diffida Consob

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - Mentre in Italia fioccano licenziamenti e chiusure di attività, sono molte le personalità, soprattutto ad alti livelli, a detenere più di un incarico.


È certamente curioso, però che, in contrasto con ogni regolamento, esempi simili si trovino anche all’interno della Consob, ovvero l’autorità indipendente che dovrebbe tutelare i risparmiatori e vigilare sulla correttezza e sulla trasparenza del mercato.
È questo il caso del Prof. Gaetano Caputi, dapprima Segretario Generale (6/4/2011) e poi Direttore Generale della Consob (15/9/2011), il quale, non contento del proprio prestigioso incarico, ha mantenuto anche l’incarico di componente della Commissione di Garanzia per l’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali.

Questo nonostante:
- quanto sancito dalla legge 216/1974, che stabilisce il divieto, per il personale in servizio presso la suddetta Commissione, di “assumere altro impiego o incarico o esercitare attività professionali, commerciali o industriali”;
- il regolamento del personale Consob, in cui si specifica che “Al personale è fatto divieto […] di svolgere comunque attività lavorativa subordinata od autonoma, sia pure occasionalmente ovvero in periodi nei quali non presti effettivo servizio”.
Un ulteriore punto a demerito di un’Autorità che, come denunciato recentemente dalla nostra Associazione,  sta trascurando in maniera clamorosa gli interessi dei risparmiatori e degli investitori italiani.
Per questo, dopo aver segnalato l’incomprensibile esclusione della preziosa informativa “probabilistica” dalla documentazione destinata ai risparmiatori, e dopo aver condannato l’atteggiamento quasi compiacente assunto nei confronti di degli intermediari finanziari che hanno collocato prodotti derivati a enti locali e piccole e medie imprese, compromettendone gravemente i bilanci, oggi la Federconsumatori ha impugnato un atto di intimidazione al fine di fare chiarezza e sollecitare i dovuti provvedimenti contro l’evidente incompatibilità del Direttore Generale della Consob.
È fondamentale che un’autorità che svolge un compito così delicato ed importante abbia un assetto trasparente, all’altezza del suo ruolo.

Last modified on Giovedì, 18 Ottobre 2012 20:13
Rosario Trefiletti

Presidente di Federconsumatori

www.dazebaonews.it

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

L’amore ai tempi del coronavirus

L’amore ai tempi del coronavirus

L’epidemia fa bene all’amore o no? Non ci sono statistiche in materia, né esperti che ne parlino in tv, ma la domanda è legittima. E la risposta  più ovvia è:...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]