Giovedì, 15 Novembre 2012 18:14

Save the date. 12.12.12 #Rivoluzioniamo!#. Donne sul piede di guerra

Scritto da
Rate this item
(2 votes)

ROMA - Il MIDATT, Movimento Italiano Donne Attive (in Politica), si organizza e rilancia 12.12.12#Rivoluzioniamo!#.


Si terrà infatti il prossimo 12 dicembre 2012 alle ore 12:00 presso “La Corte dei Miracoli” di Milano -Via Mortara 4 (P.ta Genova)- la Prima Conferenza Stampa Nazionale di presentazione del Movimento, nato lo scorso mese di maggio, con lo scopo di dare voce alle donne che non vogliono essere soltanto una “quota” bensì anima, pensiero ed azione attiva nel panorama politico italiano.
Non un partito dunque e non un movimento “di genere”: il MIDATT infatti è aperto alla presenza maschile in quanto il principio su cui si fonda è l’assoluta parità di ruoli con diverse “visioni” che rendono eccezionale, l’apporto di valore aggiunto.
Il MIDATT rompe gli schemi stereotipati del modo di fare politica in Italia e guarda avanti consapevole che il Paese e la Società sono già cambiati. La visione del MIDATT parte dalla consapevolezza che è ormai conclusa la pagina di storia italiana degli ultimi venti anni e della sua decadenza politica il cui epilogo è stato segnato dalla disgregazione della classe politica, dal fallimento delle Istituzioni, dall’attenzione agli interessi privati, dalla banalizzazione dei valori, dall’esasperazione dell’individualismo, dall’incapacità a fronteggiare una crisi finanziaria alla quale soggiaceva una rivoluzione socio-culturale purtroppo misconosciuta.
“La politica è il fine della vita etica” enunciato nel 380 a. C. da Aristotele ma ancora attuale.
La Politica deve dunque ritornare “ad essere”. Essa è rappresentata da tutti i cittadini, dalle loro esperienze, conoscenze e determinazione, nel rispetto delle regole e dei valori che guidano una società evoluta, dall’educazione, vero Graal del XXI secolo, e cerniera che collega la competitività e la cultura.
Oggi, disaffezione e protesta sono i nuovi sentimenti che alimentano la società italiana. La disaffezione porta all'indifferenza e la protesta ad una visione pessimistica del futuro. È necessario pertanto conferire alla politica italiana un apporto di conoscenze ed esperienze attraverso visione “Altra”, finora sempre auspicata ma mai riconosciuta ed applicata.
La società è cambiata nel suo relazionarsi con il lavoro, la comunicazione, gli usi ed i costumi, il ruolo della donna, dell'uomo, delle generazioni future  e  la politica si trova in ritardo rispetto ad essa incapace di comprenderne i bisogni.
Di fronte a tali cambiamenti occorre affrettarsi per non aumentare il gap che vede protagonista la società in divenire e la disattenzione dell'assetto politico.
L'Italia e la sua gente hanno bisogno di credere in valori ormai distanti dalla loro vita e per questo trasgressivi: educazione, fiducia, onestà, lealtà, rispetto, credibilità, impegno, competenza, merito.
Il MIDATT condivide questi concetti e non desidera avvalersi di slogan populistici per sostenere la protesta di una nazione costretta alla recessione economica e sociale bensì desidera condividere e sostenere con i cittadini la rinascita ed il rilancio della nazione.
Dalla rinnovata società nasce la possibilità di un nuovo modus vivendi che sia superiore e risolutivo nei confronti dello sconvolgimento economico, politico e sociale.


Il MIDATT ha un punto di vista nuovo, che non è il dire per fare ma l’essere per fare.
È necessario ripartire dalla Politica senza scadere in ataviche rivalse ma con la consapevolezza che il confronto è solo fonte di necessità.
Di questo nuovo modo di operare, ma ispirato ai principi valoriali che nei secoli hanno ispirato i grandi uomini politici e di stato, si parlerà nella Conferenza Stampa del 12 dicembre 2012 alle ore 12:00.
Nell’occasione saranno presentati gli Organismi Nazionali ed i Coordinatori delle macroaree. Presidente Nazionale del MIDATT è Tiziana Fraterrigo, Vice Presidente è Francesco Genovese mentre la Giunta Nazionale è composta da Katia Fiorelli (Segretaria), Alessandra Indiano (Tesoriere) ed Elena Gualerzi, Sclena Radaelli ed Alessia Spina (Consiglieri)
Il territorio Nazionale è stato suddiviso in quattro Macroaree il cui coordinamento è affidato rispettivamente a Maria Antonella Savarino (Nord), Andrea Checchi (Centro), Giulia Fresca (Sud) e Valentina Pistis (Isole).
«Rilanciamo la rivoluzione già in atto nel rispetto dei valori etici, sociali e politici, dimenticati e violentati nell’ultimo ventennio- dichiara la Presidente Nazionale Tiziana Fraterrigo- Non abbiamo un colore che può legiferarci ed il nostro senso di appartenenza è la competenza e la capacità. I nostri profili sono pubblici sul sito nazionale del Midatt e la nostra storia personale e collettiva conferma che “siamo per fare” e non “fare per essere”».
Il 12 dicembre 2012 sarà il giorno di #Rivoluzioniamo!# e nel pomeriggio, alle 18:00, si terrà un importante momento di confronto con la Società civile che vedrà il giornalista investigativo Gianni Lannes quale ospite d’onore.

Correlati

1 comment

  • Comment Link antonella Sabato, 05 Gennaio 2013 14:01 posted by antonella

    complimenti io una di voi.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Intervista a Pier Francesco Geraci: Ratemeup il tool per valutare (bene) il tuo …

Come valutare se la vostra azienda sta sfruttando al massimo il potenziale del digital marketing? A rispondere è Pier Francesco Geraci, CEO di Traction, società leader nel performance marketing che lancia...

Giuseppe Giulio - avatar Giuseppe Giulio

Università Sapienza. Nasce Techne e la gestione diventa ISO 9001

Il Dipartimento di Chimica e Tecnologia del Farmaco, l’espressione di una eccellenza tra ricerca e didattica dal respiro internazionale 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]