Print this page
Martedì, 18 Gennaio 2011 18:43

L’Europa stanzia 600 milioni per lenire le catastrofi nel Pacifico

Scritto da
Rate this item
(1 Vote)

ROMA - La Commissione ambiente dell’Unione europea si fa motore di iniziative di cooperazione sul fronte della lotta al cambiamento climatico.

Azioni congiunte, che hanno come teatro i disastri nel Pacifico, hanno fatto si che si mettessero a disposizione più di 600 milioni di euro per il periodo 2008-2013.
l’Ue ha inoltre destinato 70,49 milioni di euro ai paesi del Pacifico e agli Stati e territori d’oltremare (Ptom) nel quadro dell’associazione Ue-Ptom.
Sul fronte ambientale i cambiamenti climatici hanno costituito una delle priorità, con una dotazione di 90 milioni di euro per programmi a livello nazionale e regionale, incentrati soprattutto su misure di adattamento, gestione sostenibile delle risorse naturali, energie rinnovabili e preparazione in caso di catastrofi.


Per portare degli esempi, vanno resi noti i programmi di Vanuatu e delle Isole Salomone che mirano ad aumentare le capacità dei paesi di affrontare gli effetti del Climate Change.
Ancora, il progetto Integre, sviluppato dalle isole Wallis e Futuna, dalla Nuova Caledonia, dalla Polinesia francese e dalle Isole Pitcairn, dai paesi e territori d’oltremare e dai territori associati con l’Ue. Si tratta di un programma di 12 milioni di euro che prevede iniziative nei settori della protezione dell’ambiente e della gestione delle risorse naturali e degli ecosistemi dell’isola.
In generale, l’energia rinnovabile è il principale settore di attività Ue negli Stati federati di Micronesia, Kiribati, Isole Marshall, Niue, Nauru, Palau e Tonga.

Emanuela Santilli

Correlati

Ultime da Emanuela Santilli

Related items