Martedì, 26 Febbraio 2013 19:56

Finisce l’era Berlusconi. Si è divorato più di sei milioni di voti

Scritto da
Rate this item
(1 Vote)

ROMA - Leggendo le cronache della tornata elettorale si rimane basiti. Ormai il giornalismo italiano non sa più neppure leggere i numeri, così come  i sondaggisti sanno fare i sondaggi.

Stando alle cronache , non solo quelle dei giornali berlusconiani e le rete televisive che sono di proprietà del cavaliere,  il vincitore delle elezioni è Grillo e subito dopo di lui Berlusconi che ha  “ resuscita un cadavere” a la sua rimonta gli avrebbe consentito di recuperare dieci punti rispetto  ai sondaggi che lo davano fra il 15 e il 18%. L’autore  della resurrezione berlusconiana è il vicedirettore di Repubblica,Massimo Giannini . Dopo Grillo il protagonista  sarebbe Berlusconi.  Giannini incorre in un grave errore,certo non voluto. La caduta del cavaliere inizia subito dopo la sua uscita dal governo ed arriva fino a punte del 18%. Da qui inizia la  rimonta. Ma non si tratta di dieci punti bensì di poco più di tre punti alla Camera e di quattro al Senato. Controllare dati pubblicati da Repubblica di cui Giannini e vicedirettore cui si richiede al minimo di leggere il giornale che dirige. La realtà,malgrado sorrisi, dichiarazioni entusiaste, Santanchè in prima fila, con Rotondi in seconda fila e poi il Capezzone ex radicale che sprizza gioia da tutti i pori e il Cicchitto con lo sguardo furbetto ,dice che loro non sono i vincitori. 

Ma il giornalismo cui ormai abbiamo fatto l’abitudine si guarda bene dal  far loro notare che hanno perso una valanga di voti e che il Pd, che pure ha persi tanti voti, la coalizione del centrosinistra ha vinto le elezioni. Ha mancato l’obiettivo, la “svolta storica”Ci vorrò tanta fatica a Bersani per tentare di garantire la governabilità al nostro Paese, di evitare l’assalto dei mercati di cui vi sono già avvisaglie, anzi più che avvisaglie.  Berlusconi ha occupato televisioni e radio, ha fatto promesse indecenti, il voto di scambio è stata una pratica giornaliera nella sua campagna elettorale, ha dato sfogo ai suoi peggiori istinti, tutto per un misero tre –quattro per cento,. Forse le percentuali sono materia ostica  per i nostri colleghi, allora passiamo ai numeri e già che ci siamo mettiamo insieme anche la Lega. Certo anche il Pd porta la sua croce, la sua caduta, rispetto ai sondaggi , è pesante. Ma, come  si è visto,o sondaggi erano sbagliati. Quei quattro o cinque punti di vantaggio  che tutti i sondaggisti davano al Pd fino ad un minuto prima che uscissero le prime proiezioni sulla base dei voti validi, erano il frutti di sondaggi sbagliati. Già che ci siamo ,<per non essere accusati di settarismo, esaminiamo proprio la< perdite di voti subita dal partito di Bersani nei confronti delle elezioni del 2008. Si tratta di più di tre milioni di voti ( 3.435.558) pari ad un 28% del proprio elettorato. Da segnalare che cadute pesanti si erano avute negli anni seguenti quando  le percentuali passarono dal 33% a circa il 26%. Vediamo il Pdl. Dal 2008 ha perduto più di sei  di milioni di voti ( 6.296.744) pari al 46% del proprio elettorato. Già che ci siamo uno sguardo anche alla Lega Nord che perde il 54% del suo elettorato pari a 1.631.984 voti,.  Uesti dati che ristabiliscono una verità.  C’è anche un dato politico: Il cavaliere con questa round ha finito il combattimento. Esce di scena volente o nolente. Non servono le furbate, le strizzatine d’occhio a Bersani.  Dia, mettiamoci insieme, salviamo il Paese. Il cavaliere dietro il sorriso a denti stretti  cerca di nascondere i segni della sconfitta. Trova compiacenti comprimari, ma tutti sanno che un’epoca , disastrosa per il nostro Paese, è finita. Una nuova non è stata ancora aperta. Ma il  centrosinistra ha la forza perlomeno provare a socchiuderla.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]