Giovedì, 14 Marzo 2013 08:11

Museo civico di zoologia. Tra le iguane rose una scoperta italiana alle Galapados

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA – in pochi sanno che nel 2009 un ricercatore italiano, Gabriele Gentile, pubblicava su una rivista scientifica la scoperta di una nuova specie di iguana alle Galàpagos; le isole tra le più studiate al mondo dal punto di vista sia biologico sia naturalistico e che ha ispirato molto della teoria dell'origine delle specie a Charles Darwin.

L'iguana rosa (Conolophus marthae) è endemica (vive solo lì) dell'isola di Isabel e mostra una separazione dalla sua parente prossima l'iguana di terra (Conolophus subcristatus) compresa tra i 5,5 e i 6 milioni di anni. Così, ciò che sembrava ben conosciuto è studiato ha invece rivelato una sorpresa “macroscopica”, viste anche le dimensioni dell'animale. Ciò dimostra la qualità della ricerca in Italia, ben rappresentata in questo caso da Gabriele Gentile non ostante la sua passione per i cappellini non proprio elisabettiani (vedi foto).
Se ne parlerà (di iguane!) al Museo Civico di Zoologia di Roma il 14 marzo 2013, nel quadro di HERPETHON 2013, la maratona promossa dalla Societas Herpetologica Italica in collaborazione con molti musei italiani di storia naturale per far conoscere il mondo degli Anfibi e dei Rettili. L’incontro, preceduto dall'introduzione di Massimo Capula, si terrà nella Sala Scheletri alle ore 18.00, col titolo: “Evoluzione e conservazione delle iguane terrestri delle Isole Galàpagos”. E' una bella occasione per conoscere la scienza attraverso chi la fa.

link utili:
http://www.museodizoologia.it/it/attivita/incontri-e-convegni/herpethon-2013-iguana-rosa

Last modified on Giovedì, 14 Marzo 2013 16:36

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Più volte, nel corso della storia, l’umanità ha temuto per la propria sopravvivenza. Il grido “E’ la fine del mondo” è risuonato ogni volta che eventi inspiegabili hanno sorpreso i...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]