Giovedì, 02 Maggio 2013 16:38

100 strade per giocare. Legambiente chiude al traffico piazze e vie per una mobilità alternativa

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

“Vado a scuola con gli amici in bus, a piedi, in bici”: è il motto di questa XX edizione


TOMA - Strade chiuse al traffico per rilanciare una mobilità alternativa che tenga conto delle esigenze e dei desideri dei più piccoli. E allora perché non spostarsi in bicicletta, in bus o a piedi? Tre ottimi modelli di mobilità per fermare l’invasione delle auto e ridisegnare una città a misura di bambino, dove i ragazzi possano muoversi in piena autonomia. A lanciare la proposta è Legambiente che sabato 4 e domenica 5 maggio, con lo slogan “Vado a scuola con gli amici in bus, a piedi, in bici”, dà il via a 100 strade per giocare, l’iniziativa di sensibilizzazione che nel primo week-end di maggio chiude al traffico piazze e vie per fare in modo che questi spazi diventino luoghi piacevoli da frequentare e spazi di socializzazione e di aggregazione.
Giunta alla XX edizione, quest’anno l’obiettivo della campagna è quello di sensibilizzare cittadini e amministratori nella promozione di percorsi casa-scuola senz’auto, rilanciando così una mobilità sostenibile salutare per se stessi e l’ambiente. Andare e tornare a scuola a piedi o in bicicletta in compagnia degli amici è, infatti, un desiderio di tanti bambini difficile da realizzare a causa dei pericoli stradali e dei punti critici presenti sul tragitto casa-scuola. Legambiente vuole trasformare questo desiderio in realtà e porre l’attenzione su questi problemi, seguendo l’esempio  della prima manifestazione #MobilitàNuova, organizzata sabato 4 maggio a Milano, che vedrà “pedoni, pedali e pendolari” uniti per modificare il modello di mobilità e chiedere al Governo e Parlamento una ridistribuzione delle risorse pubbliche destinate al settore trasporti. Questo week-end saranno tante le iniziative di 100 Strade per Giocare organizzate nella Penisola come ad esempio: biciclettate, decorazioni per rendere le strade più colorate, ed ancora spettacoli teatrali, blitz fotografici o multe simboliche per reprimere i comportamenti pericolosi degli automobilisti.

“100 strade per giocare – spiega Rossella Muroni, direttore generale di Legambiente - è bellezza, vivibilità e sicurezza dei centri urbani. Da vent’anni con la nostra campagna proponiamo la chiusura al traffico delle strade, perché crediamo in un’altra idea di città: un centro urbano sostenibile a 360 gradi dove gli spazi pubblici siano spazi di aggregazione e socializzazione, i monumenti e le opere d’arte siano valorizzati e accessibili, e soprattutto dove ci si possa muovere anche a piedi o in bicicletta. In particolare questa edizione vuole fare in modo che i bambini si possano muovere in maniera autonoma nella propria città, affermando quello che è un loro diritto. Le nostre metropoli sono sempre più congestionate e invase dalle automobili con tassi di motorizzazione e di incidentalità stradale molto più alti della media europea. E ora di imprimere una svolta decisiva, attraverso l’impegno e la collaborazione di tutti, per una città ecosostenibile dove ci siano più aree verdi, isole pedonali e piste ciclabili”.

Negli ultimi anni in Italia l’autonomia di spostamento degli studenti, già limitata, si è ulteriormente ridotta: solo il 7% va a scuola da solo contro il 41% dei coetanei inglesi e il 40% di quelli tedeschi. A rivelarlo è un ricerca dell'Istc-Cnr promossa dal Policy Studies Institute di Londra che ha visto il coinvolgimento dell'Italia, della Germania e di altri 15 Paesi del mondo. Dati negativi che indicano  quello che Legambiente sottolinea da tempo, cioè il ritardo del nostro Paese sul fronte della mobilità sostenibile. I genitori accompagno i figli a scuola spostandosi quasi sempre con l’auto, senza neanche prendere in considerazione l’opzione dell’andare in bicicletta, a piedi o con i mezzi pubblici. Tre scelte centrali, invece, per 100 Strade per Giocare e le iniziative in programma questo week-end. Sabato 4 maggio in Lombardia, a Milano l’appuntamento è al parco Ravizza dove i volontari di Legambiente organizzeranno giochi di strada per bambini e un laboratorio per imparare a costruire gli aquiloni. In Piemonte, a Carmagnola (To) da piazza Sant’Agostino partirà una biciclettata per le vie della città e saranno organizzati attività ludiche e giochi di piazza. Nel Lazio, a Roma i ragazzi dell’Istituto Viale Venezia Giulia si incontreranno per andare tutti insieme a scuola e all’arrivo saranno accolti dal presidente e l’assessore ai lavori pubblici del VI municipio. In Calabria, a Castrovillari (CS) il 4 e 5 maggio ci saranno attività di animazione ludica, giochi creativi e laboratori didattici. Inoltre sarà organizzato un corso di sicurezza stradale. In Basilicata, a Potenza i bambini del Pedibus di Rione Bucaletto saranno accompagnati a scuola dall'assessore alla pubblica istruzione del comune. In Sicilia, a Siracusa nella borgata di Santa Lucia i volontari di Legambiente porteranno alcuni studenti, a piedi o in biciletta, al parco della Balza Akradina, dove illustreranno le emergenze archeologiche e botaniche, e poi arriveranno fino alla strada Riviera Dionisio il Grande. Qui, in collaborazione con un gruppo di architetti, realizzeranno un’aiuola con piante e installazioni.

E 100 strade per giocare sarà condivisa anche dalle Famiglie arcobaleno, l’associazione dei genitori omosessuali che domenica 5 maggio festeggeranno insieme ai loro bambini la Festa della Famiglie, in programma nei parchi e nelle piazze di nove città italiane (Ferrara, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Roma, Torino, Venezia)e con la partnership di Amnesty International, Coordinamento Genitori Democratici e Legambiente.
Giunta alla quinta edizione, quest’anno la Festa della Famiglie sarà, infatti, abbinata alla XX edizione della campagna di Legambiente e il motto che unirà le nove città italiane sarà: “ci sono 100 strade per giocare, e mille modi di amare”, perché di famiglia non ne esiste solo una. Tra gli eventi in programma il 5 maggio: a Ferrara l’appuntamento è a piazza XXIV maggio saranno organizzati laboratori del colore e del riciclo, ma anche giochi di strada e letture. A Roma, a Villa Ada (ingresso ponte salario) i bambini si potranno divertire con la compagnia teatrale Ygramul. A Napoli al Parco Virgiliano ci saranno laboratori di lettura e di cucina, dimostrazione agility dog, giochi di strada e tanto altro ancora.

 

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Più volte, nel corso della storia, l’umanità ha temuto per la propria sopravvivenza. Il grido “E’ la fine del mondo” è risuonato ogni volta che eventi inspiegabili hanno sorpreso i...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]