Sabato, 01 Giugno 2013 09:28

Ogm. Monsanto perde la battaglia con gli agricoltori europei

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

BERLINO -  Gli anti Ogm, e la diffidenza degli agricoltori europei, hanno battuto la multinazionale Monsanto. Il colosso dell'agricoltura Usa ha annunciato che interromperà i tentativi di fare pressione a Bruxelles e tra i Ventisette Paesi membri per consentire la coltivazioni di campi con le proprie sementi geneticamente modificate. Lo ha dichiarato Brandon Mitchner in un'intervista che sarà pubblicata domani sul tedesco 'Tageszeitung'.

«Non faremo più lobby per nuove coltivazioni in Europa», ha dichiarato, aggiungendo che, «al momento non pensiamo di presentare nuove richieste. La ragione, tra le altre, è la scarsa domanda degli agricoltori». Del resto in Europa 8 nazioni, Austria, Bulgaria, Francia, Grecia, Ungheria, Lussemburgo, Polonia e da aprile l'Italia, vietano la coltivazione di campi con semi Ogm.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]