Giovedì, 12 Dicembre 2013 20:30

Civitanova Marche. Le misure contro i rom si susseguono

Scritto da
Rate this item
(0 votes)
Nella foto, Viviane Reding, vicepresidente della Commisione europea e Commissario responsabile per i diritti fondamentali del cittadino nell'Ue Nella foto, Viviane Reding, vicepresidente della Commisione europea e Commissario responsabile per i diritti fondamentali del cittadino nell'Ue

Protesta europea di EveryOne Group e Cittadinanza Attiva

MILANO -  La giunta comunale di Civitanova Marche, una giunta di centro-sinsitra, ha approvato una delibera che il quotidiano Il Resto del Carlino definisce "anti-rom" (vedi link qui sotto).

Si tratta del "divieto di campeggio libero", strumento consegnato alla polizia municipale per autorizzare l'allontanamento delle famiglie rom (e non solo) in emergenza sociale. Come in altre città, le istituzioni hanno scelto di ignorare quanto prevede la Strategia europea su Rom e Sinti, la recente Raccomandazione del Consiglio d'Europa su Rom e Sinti e la stessa Carta dei diritti fondamentali della persona nell'Unione europea. "Le istituzioni comunali avrebbero un preciso dovere," spiega Roberto Malini di EveryOne, "di fronte a nuclei familiari indigenti ed emarginati che cercano rifugio. Sostenerli, conoscere i drammi che li hanno spinti nel territorio del Comune, intervenire nelle emergenze sociali, assistere le famiglie, che spesso sono solo di passaggio, stremate da altri sgomberi, da altre persecuzioni". EveryOne Group e Cittadinanza Attiva di Civitanova Marche chiedono al ministro dell'Interno Angelino Alfano, al ministro per l'Integrazione Cécile Kyenge, all'UNAR e all'Ombusdman delle Marche di intervenire affinché alla brutalità degli allontanamenti forzati sia sostituita l'umanità dell'attenzione socio-sanitaria, come prevedono le leggi civili europee. Le due organizzazioni rivolgono inoltre un appello urgente al Parlamento europeo, alla Commissione europea e al Consiglio dell'Ue, affinché utilizzino la propria autorità per impedire che siano approvate - a livello locale o nazionale - leggi improntate all'ostilità verso una minoranza etnica, che sono in contrasto con lo spirito dell'Unione europea e causano ogni anno dolorose crisi umanitarie.

 

 

 

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Intervista a Pier Francesco Geraci: Ratemeup il tool per valutare (bene) il tuo …

Come valutare se la vostra azienda sta sfruttando al massimo il potenziale del digital marketing? A rispondere è Pier Francesco Geraci, CEO di Traction, società leader nel performance marketing che lancia...

Giuseppe Giulio - avatar Giuseppe Giulio

Università Sapienza. Nasce Techne e la gestione diventa ISO 9001

Il Dipartimento di Chimica e Tecnologia del Farmaco, l’espressione di una eccellenza tra ricerca e didattica dal respiro internazionale 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]