Venerdì, 04 Aprile 2014 16:20

Rifiuti. Istat, gli italiani hanno paura di discariche e inceneritori

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA  - Più di 7 italiani su 10 (73%) hanno paura di inceneritori e discariche, ma solo poco più di 10 famiglie su 100 è ancora a 'zero differenziata’. Questi alcuni dei dati del report statistico 'Popolazione e ambiente: comportamenti, valutazioni ed opinioni’ diffuso oggi dall'Istat e relativo al 2012.

Nel 2012 sono 14,2 su cento le famiglie che dichiarano di non effettuare la raccolta differenziata per nessuna tipologia di rifiuto (nel 1998 erano 36,6) mentre, tra quante dichiarano di effettuarla, il numero medio di tipologie di rifiuti raccolti aumenta da circa 2,7 a 4,9. 

Permangono forti divari territoriali nel contributo delle famiglie alla raccolta differenziata, con una partecipazione superiore alla media nella ripartizione nord-orientale (in particolare Trentino-Alto Adige, provincia autonoma di Trento e Veneto) e inferiore in quella meridionale (soprattutto in Calabria e Sicilia).

Resta la preoccupazione degli italiani nei confronti delle infrastrutture del ciclo dei rifiuti: infatti il 73% dei cittadini indica inceneritori e discariche di rifiuti come impianti la cui prossimità all'abitazione desta preoccupazione mentre solo poco più del 40% indica come preoccupanti industrie petrolifere e/o petrolchimiche e industrie chimiche e/o farmaceutiche. (Dire)

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]