Martedì, 08 Aprile 2014 11:19

Università. Udu e Rete Studenti, flah mob e volantini contro test d'ingresso

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

#«Ogni anno sono migliaia le segnalazioni e le irregolarità»

ROMA – L'Udu, Unione degli Universitari e Rete Studenti, in concomitanza con i test di ammissione alle Facoltà diMedicina e Odontoiatria e, nei prossimi giorni, di quelli di Veterinaria e Architettura, sarà accanto alle migliaia di studenti e studentesse con flash mob, volantinaggi della Guida al test sicuro 2014 per «prevenire e monitorare eventuali ingiustizie durante lo svolgimento delle prove».

«Vogliamo smontare il numero chiuso partendo da un test sicuro - dice Gianluca Scuccimarra, coordinatore Udu - e distribuiremo le guide al test sicuro affinché gli studenti siano coscienti di cosa debba o non debba accadere in aula, in modo da poter segnalare qualsiasi irregolarità. Partire da un test in sicurezza è l`unico modo per smontare tassello per tassello il sistema del numero chiuso: basti pensare che non c`è mai stato un anno in cui non vi fossero domande scorrette o violazioni dell`anonimato».

«Nelle scorse settimane - racconta Alberto Irone della Rete degli studenti medi - abbiamo fatto assemblee nelle scuole di tutta Italia per sensibilizzare gli studenti su come affrontare i test d`ingresso. Oggi saremo accanto a quelle studentesse e quegli studenti per un test in sicurezza. Ogni anno, infatti, le ingiustizie aumentano anziché diminuire: l`anno scorso il bonus maturità quest`anno l`anticipazione dei test ad aprile che hanno ingiustamente costretto migliaia di ragazze e ragazzi a tralasciare la preparazione dell`ultimo anno di superiori».

«Ogni anno sono migliaia le segnalazioni e le irregolarità che avvengono durante i test d`accesso. I nostri ricorsi hanno messo in crisi l`attuale sistema d`accesso che sta implodendo su sé stesso. Sono troppe le ingiustizie causate dal numero chiuso, da anni lo denunciamo, così come continueremo a fare nei prossimi giorni preparandoci per nuovi ricorsi contro qualsiasi irregolarità ci verrà segnalata. Stiamo dimostrando non solo l`iniquità di un sistema ma anche la sua infondatezza: il numero dei laureati, infatti, è in netto calo come anche il numero di iscritti ai test. E` ora di superare e smontare definitivamente il numero chiuso, la nostra battaglia continuerà a partire dai test di questi giorni sino a quando non avremmo ottenuto l`università libera democratica e accessibile che vogliamo», conclude Scuccimarra.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Intervista a Pier Francesco Geraci: Ratemeup il tool per valutare (bene) il tuo …

Come valutare se la vostra azienda sta sfruttando al massimo il potenziale del digital marketing? A rispondere è Pier Francesco Geraci, CEO di Traction, società leader nel performance marketing che lancia...

Giuseppe Giulio - avatar Giuseppe Giulio

Università Sapienza. Nasce Techne e la gestione diventa ISO 9001

Il Dipartimento di Chimica e Tecnologia del Farmaco, l’espressione di una eccellenza tra ricerca e didattica dal respiro internazionale 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]