Martedì, 16 Dicembre 2014 14:44

Estonia. La polizia espelle Giulietto Chiesa

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

TALLIN - In Estonia la polizia ha rilasciato Giulietto Chiesa, arrestato ieri sera a Tallin dove doveva tenera una conferenza stampa, e gli ha ordinato di lasciare immediatamente il Paese.  

"Si è voluto impedire che intervenissi ad una conferenza dal titolo molto chiaro: 'Ma la Russia è davvero la nemica dell'Europa?'. Per impedirmi di rispondere a questa domanda io sono stato arrestato e messo in cella". E' il racconto di Giulietto Chiesa, rilasciato ieri sera dopo essere stato trattenuto in un commissariato di Tallin. "Mi hanno messo in una cella normale - racconta sul suo sito di informazione online in collegamento telefonico - secondo i criteri locali, con gabinetto a terra, un asse per sedersi senza lenzuola e cuscino ne finestra e con la luce accesa in permanenza: una cella con tutti crismi della galera". Lì, racconta ancora, è rimasto 4 ore, "poi l'ambasciatore italiano è venuto a cercarmi e mi hanno fato uscire per parlare con lui. Sono rimasto insieme all'ambasciatore due ore e mezza, in attesa che l'intreccio di telefonare nazionali e internazionali si realizzasse e portasse alla decisione di rilasciarmi per farmi tornare in albergo e passare la notte".

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Capire l’economia. QCM attacca Bio-On. Cosa è successo?

Nei giorni scorsi la Bio-On, società bolognese operante nel settore delle bio plastiche, è stata messa nel centro del mirino da un fondo americano che l’accusa di aver mentito sui...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Anakoinosis, un principio terapeutico contro il tumore

Ce ne parla la Prof.ssa Ghibelli dell'Università di Tor Vergata. Prospettive per uno sviluppo farmacologico

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]