Martedì, 17 Febbraio 2015 18:52

Cardinale Parolin, intervenire presto in Libia. Alfano rassicura il Vaticano Featured

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - È auspicabile una "risposta rapida" nei confronti della Libia perché la "situazione è grave", ma "qualsiasi intervento armato deve avvenire nel quadro del diritto internazionale".

Lo ha detto il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato vaticano, intrattenendosi con i giornalisti a conclusione del vertice italo-vaticano in occasione dell'anniversario dei Patti Lateranensi.

Intanto il ministro dell'Interno Angelino Alfano ha rassicurato la delegazione vaticana presente alla tradizionale cerimonia per i Patti Lateranensi che "non ci sono minacce specifiche" di attentati nei confronti del Vaticano: lo ha riferito ai giornalisti il cardinale segretario di Stato Pietro Parolin. "Ci siamo chiesti - ha proseguito intrattenendosi con i cronisti - forse senza poter trovare una risposta se ci siano allarmi mediatici, come sono quelli dell'Isis. Non significa che non si deve essere in allerta ma non bisogna cadere nell'allarmismo".

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

L’artista dei musei

Enrico Meneghelli, The Picture Gallery in the Old Museum, 1879 (Museum of Fine Arts, Boston)  Nato nel 1853, italiano d’origine, Enrico Meneghelli emigrò negli Stati Uniti facendo di Boston e New...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Farmaceutica. La filosofia “Lean transformation” è realtà

ITC Farma investe 5 milioni per una produzione di qualità   L’azienda farmaceutica pontina, leader a livello nazionale nel contract manufacturing, ha deciso di investire nel corso del 2020, altri 5...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]