Martedì, 18 Agosto 2015 18:19

Codice strada, anche i 16enni potranno andare in 2 sul motorino. Critiche dal Codacons Featured

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - Scattano da oggi le nuove modifiche al codice della strada: si potrà andare in due sul motorino anche se il conducente ha 16 anni.

Ma ci sono anche altre novità: eliminato l'obbligo di residenza necessaria, novità sul campo visivo, patente speciale per portatori di handicap ed esami di guida. E' vero non si tratta di modifiche importantissime come quelle delle estati scorse, ma il tradizionale appuntamento con i cambiamenti di agosto al Codice della strada non manca neppure quest'anno. E comunque non sono cambiamenti da poco, sottolinea l'Asaps, l'Associazione sostenitori e amici della polizia stradale sul sito Asaps.it.Tra le novità, contenute nella legge 29 luglio n. 115, innanzitutto la possibilità di andare in due sul motorino anche se il conducente ha 16 anni. Dunque, il conducente sedicenne potrà trasportare regolarmente un altro passeggero su qualsiasi veicolo per il quale è abilitato alla guida. Il divieto di circolazione resterà infatti in vigore solo per i quattordicenni in motorino e in caso di ciclomotori non idonei al trasporto di due persone. Tale circostanza è stata, peraltro, confermata da una circolare ministeriale di alcuni giorni fa.Arriva, inoltre, la patente speciale per disabilità, che consentirà di trainare rimorchi senza limiti di peso (attualmente il tetto è di 750 kg.). Rimane l'obbligo di conseguire il corrispondente titolo abilitativo per il traino del rimorchio non leggero (tranne nel caso di titolare di patente categoria B che guida un complesso veicolare la cui massa complessiva non superi 3.500 kg.). E' stato eliminato  poi il richiamo della residenza necessaria ai fini del rilascio di una patente di guida o di una delle abilitazioni professionali.Importanti novità anche in materia di esami di guida: gli esaminatori per il conseguimento della licenza B di guida dovranno essere titolari di una patente corrispondente da almeno tre anni mentre, per tutte le altre patenti, gli esaminatori in attività al 30 giugno 2015 saranno autorizzati ad effettuare esami dopo aver concluso uno specifico percorso formativo, anche in deroga alle regole generali.L'ultima modifica riguarda anche il campo visivo dei conducenti che, con la riforma vedranno elevate da 25 a 30 gradi le prescrizioni in materia di estensione verso l'alto.

Il Codacons, inatanto,  esprime "preoccupazione per le novita'' al Codice della Strada che consentiranno anche ai 16-17enni di circolare in due a bordo di scooter". "Le nuove misure non vanno certo nella direzione di aumentare la sicurezza stradale- spiega il Presidente Carlo Rienzi- Alla possibilita'' di andare in due in scooter a partire dai 16 anni occorre infatti aggiungere la totale mancanza di controlli in Italia su motorini e minicar. Cio'' comporta la diffusione incontrollata nel nostro paese di mezzi di locomozione modificati, utilizzati da giovani e giovanissimi. Si tratta di scooter e minicar cui vengono tolti i diaframmi allo scopo di aumentarne la velocita'', modifiche che rendono estremamente pericolosi tali veicoli, omologati per velocita'' e prestazioni inferiori". "Senza controlli sulle strade da parte delle forze dell''ordine, le novita'' al Codice non rappresentano un miglioramento e non vanno nella direzione di aumentare la sicurezza stradale", conclude.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

“Scusa la domanda principe della peste: dove te ne vai adesso?”Con questa domanda nel 1958 Mao Zedong concludeva una delle sue poesie, intitolata “Addio al dio della peste”.  Attraverso versi...

Carlotta Pompei - avatar Carlotta Pompei

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Takis, azienda italiana di Castel Romano, è l'unica in Italia e la prima in Europa pronta a testare il suo vaccino Covid-19 su modelli  

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]