Domenica, 01 Novembre 2015 18:06

Grasso, quarant'anni fa nacque un poeta, Pier Paolo Pasolini Featured

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA -  "Quarant'anni dopo una notte di novembre, quella che pose fine all'esistenza di Pier Paolo Pasolini.

Alberto Moravia disse, nella sua appassionata orazione funebre, che prima di tutto avevamo perso 'un poeta e di poeti non ce ne sono tanti, ne nascono tre o quattro in un secolo'". Lo afferma il presidente del Senato Pietro Grasso, alla vigilia del 40esimo anniversario della morte dell'artista e intellettuale morto tragicamente a 53 anni. "Altri grandi intellettuali - aggiunge Grasso - hanno, nel corso degli anni, sottolineato l'importanza dei suoi film, la qualità dei suoi scritti o, ancora, l'impatto dei suoi articoli di giornale.

Il talento e la personalità di Pasolini lo hanno fatto amare e forse ancor di più odiare in maniera viscerale all'Italia in cui è vissuto e morto: probabilmente è l'intellettuale che più di tutti racchiude nella sua vicenda umana, culturale e politica le complessità del nostro passato". "Come solo ai grandissimi succede, i 40 anni trascorsi hanno accresciuto il fascino, il valore e l'intensità della sua arte. Le sue opere ci costringono a riflettere sulla società e le sue periferie, sui suoi simboli e rituali, sulla religione, la morale e soprattutto sul potere; in breve, su ciò che siamo stati e ciò che siamo", conclude il presidente del Senato.

Last modified on Domenica, 01 Novembre 2015 18:21

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]