Venerdì, 10 Giugno 2011 17:12

Carcere. Detenuta malata di 130 Kg rinchiusa a Cagliari

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

CAGLIARI - Una donna di 50 anni, diabetica e e con ulcerazioni alle gambe, del peso di 130 chili, è detenuta nel carcere cagliaritano di Buoncammino, nonostante le sue precarie condizioni di salute. La denuncia arriva dalla presidente dell'associazione Socialismo Diritti Riforme, Maria Grazia Caligaris. «Era stata trasferita da Pisa a Cagliari - ricostruisce la vicenda Caligaris - e dopo un lungo ricovero in ospedale, ora è nuovamente in carcere.

Evidentemente Buoncammino continua ad essere prediletto dal Dipartimento dell'Amministrazione penitenziaria che, non essendo in grado di gestire situazioni problematiche, le scarica sul principale istituto sardo», accusa la presidente dell'associazione. «Una situazione inaccettabile anche perchè la donna, piantonata, è stata dichiarata incompatibile allo stato detentivo in carcere dai medici dell'Istituto ma non esistono strutture alternative in grado di accoglierla. Insomma si ripresenta l'urgenza di garantire condizioni di vivibilità per persone che dovendo scontare una pena non possono però restare in un carcere ottocentesco con gravissime carenze anche per la presenza di barriere architettoniche».

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Opinioni

Covid-19: accordo tra Takis e Rottapharm Biotech sullo sviluppo del vaccino

Covid-19: accordo tra Takis e Rottapharm Biotech sullo sviluppo del vaccino

Aurisicchio Ad Takis: “Un’opportunità sinergica e nuovi stimoli”. Lucio Rovati, Presidente e Direttore Scientifico di Rottapharm Biotech; “non solo i capitali per la prima fase di sperimentazione, ma soprattutto il...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contr…

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contrastare il Covid-19

Nei laboratori arrivano nuovi strumenti per il controllo e il monitoraggio del Coronavirus 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]