Lunedì, 18 Gennaio 2016 15:27

Accesso ai farmaci: Diritto inalienabile che va garantito a tutti Featured

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Cosa fa il Ministro quando scompaiono dalle nostre farmacie i farmaci salvavita?  Cosa ha fatto  per i pazienti con patologie onco-ematologiche curati con il salvavita "Vercite" a seguito della nostra segnalazione di settembre?

ROMA - Il Progetto lanciato la settimana scorsa da AIFA e Ministero Salute in occasione della Giornata mondiale  del migrante e del rifugiato ha ribadito il dovere etico di garantire ai migranti l'assistenza e l'accesso alle cure. Riteniamo utile e importante l'obiettivo di sistematizzare le informazioni riguardanti i nuovi cittadini, in particolare per quanto riguarda salute, patologie e trattamenti ricevuti, di monitorare l'appropriatezza  delle prescrizioni e l' efficacia delle terapie.

Federconsumatori ritiene doveroso e lodevole l'impegno di AIFA e Ministero per la popolazione migrante. Quest'ultimo rischia, però, di risultare poco credibile alla luce della disattenzione e della miopia che il Ministero ha mostrato, in altre occasioni, nei confronti dei cittadini.

Il diritto inalienabile alla salute e all'accesso ai farmaci non risulta, infatti, tutelato e garantito dal Ministero. Sono molti i pazienti che, a fronte della "cessata produzione" e successivamente della "cessata  commercializzazione" del farmaco salvavita Vercite (necessario per la cura di patologie onco-ematologiche), senza preavviso e senza giustificazione si trovano a costretti a fare ricorso a farmaci salvavita  costosissimi e  spesso  a  rinunciare alle cure.

In questo caso il Ministero non è stato in grado di garantire la continuità delle cure a fronte di malattie che, se non curate, possono divenire mortali.  Per questo Federconsumatori chiede coerenza, affinché il Ministero rispetti i nuovi impegni presi e dia risposte tempestive a situazioni di vera e propria emergenza che denunciamo da mesi.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]