Martedì, 26 Aprile 2016 07:09

Lanciata la nuova sentinella del pianeta Featured

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - E' stato lanciato il satellite Sentinel 1B, la nuova sentinella del pianeta che fa parte del programma Copernicus, promosso da Agenzia Spaziale Europea (Esa) e Commissione Europea.

Dopo tre tentativi falliti nei giorni scorsi, il lancio è avvenuto dalla base di Kourou (Guyana Francese) con un razzo Soyuz. Grazie al radar con cui è equipaggiato, Sentinel 1B potrà osservare la Terra anche di notte e attraverso le nubi. Lavorerà in tandem con il suo gemello Sentinel 1A, lanciato nel 2014, rendendo ancora più capillare la raccolta dei dati ed estendendo il numero e il tipo delle possibili applicazioni. Nel programma Copernicus l'Italia riveste un ruolo importante con Agenzia Spaziale Italiana (Asi) e industria. Tutti i satelliti della serie Sentinel 1 sono infatti progettati e integrati dalla Thales Alenia Space (Finmeccanica 33%, Thales 67%), i dati sono gestiti dal centro dell'Esa a Frascati (Esrin) e ricevuti dal Centro Spaziale di Matera, una delle tre stazioni del segmento di Terra, gestito dalla società e-Geos (Finmeccanica-Telespazio 80%, Asi 20%).

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

L’artista dei musei

Enrico Meneghelli, The Picture Gallery in the Old Museum, 1879 (Museum of Fine Arts, Boston)  Nato nel 1853, italiano d’origine, Enrico Meneghelli emigrò negli Stati Uniti facendo di Boston e New...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Farmaceutica. La filosofia “Lean transformation” è realtà

ITC Farma investe 5 milioni per una produzione di qualità   L’azienda farmaceutica pontina, leader a livello nazionale nel contract manufacturing, ha deciso di investire nel corso del 2020, altri 5...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]