Lunedì, 16 Maggio 2016 11:05

Iran. Postano foto di donne senza velo su Instagram. Otto arresti Featured

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

TEHERAN  - Le autorità iraniane hanno arresto otto persone per aver postato su Instagram fotografie di donne senza l'hijab, il velo islamico che copre il capo e che è obbligatorio indossare in pubblico in Iran dalla Rivoluzione islamica del 1979.

Lo ha reso noto il capo del tribunale per i crimini informatici, Javad Babaei, citato dalla televisione di stato. L'accusa nei confronti delle persone arrestate è quella di aver ''diffuso cultura immorale, anti islamica e di promiscuità''. Babaei ha spiegato che il compito della magistratura è quello di ''combattere chi commette questi reati in maniera organizzata''. Gli arresti sono stati compiuti nell'ambito dell''operazione ''Spider II'' durata due anni e che ha portato all''esame di 300 account di Instagram e all''identificazione di 170 persone. Tra questi 59 fotografi e makeup artists, 58 modelle, 51 fashion salon manager e designer, come spiega un comunicato del tribunale. Oltre agli otto arrestati, sono stati aperti procedimenti penali nei confronti di altre 21 persone, ha spiegato Babaei.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

L’artista dei musei

Enrico Meneghelli, The Picture Gallery in the Old Museum, 1879 (Museum of Fine Arts, Boston)  Nato nel 1853, italiano d’origine, Enrico Meneghelli emigrò negli Stati Uniti facendo di Boston e New...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Farmaceutica. La filosofia “Lean transformation” è realtà

ITC Farma investe 5 milioni per una produzione di qualità   L’azienda farmaceutica pontina, leader a livello nazionale nel contract manufacturing, ha deciso di investire nel corso del 2020, altri 5...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]