Venerdì, 20 Maggio 2016 12:34

In Italia il Presidente della Bielorussia, unico Paese in Europa che adotta la pena di morte Featured

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - In occasione della visita del presidente della Bielorussia, Aleksandr Lukashenko, Amnesty International Italia sollecita le istituzioni italiane a manifestare al capo dello stato bielorusso preoccupazione e contrarietà a fronte dell'uso della pena di morte nel paese.  La Bielorussia è l'unico paese in Europa a emettere ed eseguire condanne a morte, mediante fucllazione.

Il 18 aprile 2016 è stato messo a morte Siarhei Ivanou, 22 anni, condannato alla pena capitale per l'omicidio di una donna di 19 anni, avvenuto nel 2013. Il suo caso era ancora all'esame del Comitato delle Nazioni Unite per i diritti umani, che aveva chiesto la sospensione dell'esecuzione. La famiglia ha appreso della s ua esecuzione solo a maggio e, ai sensi dell'articolo 175 della Costituzione bielorussia, non ha avuto diritto alla restituzione della salma per la sepoltura. Nel 2012, il Comitato delle Nazioni Unite per i diritti umani ha stabilito che la segretezza che circonda la pena di morte in Bielorussia costituisce un trattamento inumano delle famiglie e una violazione dell'articolo 7 del Patto internazionale sui diritti civili e politici. 

Nel braccio della morte della Bielorussia rimangono almeno tre persone: Ivan Kulesh, Gennadii Yakovitskii e Siarhei Khmialevski.  Secondo fonti di stampa, una nuova condanna a morte sarebbe stata emessa proprio alla vigilia della visita del presidente Lukashenko. Per questo Amnesty International ha chiesto alle autorità italiane di sollecitare il presidente Lukashenko ad annullare eventuali esecuzioni già fissate e a commutare immediatamente tutte le condanne a morte in attesa di esecuzione.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]