Giovedì, 09 Giugno 2016 19:57

Roma Pride: Codacons, pronti a denunciare Fendi e Comune di Roma Featured

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - Pronti a denunciare la maison Fendi in sede penale se non ritirerà immediatamente la diffida inviata al Coordinamento Roma Pride con cui si intima di ritirare e distruggere tutte le immagini della campagna pubblicitaria 'Chi non si accontenta Lotta' nelle quali appare sullo sfondo il Palazzo della Civiltà Italiana.

Lo afferma il Codacons, che non accetterà alcun tipo di minaccia sull'utilizzo dell'immagine dei monumenti pubblici capitolini. "Non esiste alcun monopolio sui monumenti di Roma e sui simboli storici della città - spiega il presidente Carlo Rienzi - Si tratta di beni che appartengono alla collettività, ed è sconvolgente che si intimi a qualcuno di non utilizzare una delle immagini simbolo di Roma per una sacrosanta campagna sociale. Se Fendi non ritirerà subito la sua diffida al Coordinamento Roma Pride, sarà inevitabile una denuncia in Procura da parte del Codacons non solo contro la casa di moda, ma anche contro Roma Capitale che - conclude Rienzi - ha autorizzato l'uso esclusivo del Colosseo quadrato in favore di Fendi".

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Juno, l’elefante col cancro curato con l’elettrochemioterapia

Luigi Aurisicchio, presidente di Vitares, ci racconta un’esperienza veramente particolare. Nel 2017 ha partecipato a una spedizione scientifica in California, allo zoo di El Paso, con lo scopo di curare...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

A Bari nasce il CRM, Centro Regionale del mare, l’eccellenza dei nuovi laborator…

Lunedì 7 ottobre l’inaugurazione alla presenza delle cariche istituzionali della Regione e della Città  

BARI -  

 L’Arpa, Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale di Bari, si pone...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]