Mercoledì, 15 Giugno 2016 08:22

Scuola. Partono le iscrizioni. Attenzione, la tassa è un contributo volontario. L’obbligo è un reato, si chiama abuso d’ufficio Featured

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - Come ogni anno iniziano le iscrizioni alle scuole superiori e come sempre arrivano le prime segnalazioni sui soliti “furbetti” che all’iscrizione impongono obbligatoriamente ai genitori il pagamento di ipotetiche tasse per i figli, spesso con ricatti e minacce.

Un’imposizione non prevista dalla legge che va sempre denunciata alle rispettive Procure territoriali. Vale la pena ripetere che non esistono tasse, bensì si tratta di un contributo volontario che ognuno può decidere se versare oppure no, anche perchè parliamo di scuola pubblica. Gli escamatoge di alcune scuole hanno davvero dell’incredibile. Quest’anno addirittura qualche scuola precisa nelle note informative di prima iscrizione che solo chi ha un reddito inferiore ai 10mila euro è esente, purchè alleghi alla domanda il modello ISEE. Ancora falsità. Ne sentirete delle belle raccontate dai dirigenti scolastici, ma la realtà rimane sempre la stessa. La scuola pubblica è gratuita e chi dice di no va denunciato.

Per saperne di più clicca qui

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

L’artista dei musei

Enrico Meneghelli, The Picture Gallery in the Old Museum, 1879 (Museum of Fine Arts, Boston)  Nato nel 1853, italiano d’origine, Enrico Meneghelli emigrò negli Stati Uniti facendo di Boston e New...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Farmaceutica. La filosofia “Lean transformation” è realtà

ITC Farma investe 5 milioni per una produzione di qualità   L’azienda farmaceutica pontina, leader a livello nazionale nel contract manufacturing, ha deciso di investire nel corso del 2020, altri 5...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]