Martedì, 16 Agosto 2016 11:47

Un ferragosto di Pic nic Featured

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - Grazie al clima favorevole lungo la Penisola resiste la tradizione del picnic con oltre 5,3 milioni di italiani che hanno scelto di trascorrere il giorno di Ferragosto all''aria aperta con grigliate, sul posto o piatti portati da casa.

E'' il bilancio della giornata piu'' lunga dell''estate che emerge dall''indagine Coldiretti/Ixe'' dalla quale si evidenzia peraltro che piu'' della metà degli italiani (54%) ha scelto di trascorrere il Ferragosto fuori casa, da parenti/amici, in vacanza, al mare, in campagna o in montagna. Solo per un italiano su cinque (21%), sottolinea la Coldiretti, si è trattato di un giorno come gli altri senza fare nulla di particolare mentre il 25% ha colto l''occasione per stare in casa a riposare. Tra le mete più gettonate nell''occasione con il 15% c''è stata la casa di parenti e amici per trascorrere la giornata in un clima di relax ma in molti (12%) scelgono la campagna, i parchi o le aree naturali come alternativa al mare e alla montagna. La convivialità a tavola è stato l''ingrediente principale della giornata di Ferragosto e non mancano quanti, in alternativa al picnic o alla tavolata casalinga, hanno preferito mangiare in ristoranti, pizzerie, trattorie o agriturismi. Sono circa 360mila i vacanzieri che hanno scelto di trascorrere il Ferragosto 2016 in agriturismo all''insegna della buona tavola e del relax all''aria aperta secondo le stime Coldiretti sulla base delle indicazioni di Terranostra.

 A far scegliere l''agriturismo è certamente, sottolinea la Coldiretti, l''opportunità di conciliare la buona tavola con la possibilità di stare all''aria aperta avvalendosi anche delle comodità e dei servizi offerti. Ovunque a prevalere sono stati infatti i piatti regionali della tradizione di ferragosto e su tutti il cocomero. Dalla caponata di melanzane tipicamente siciliana alle frittole di maiale calabresi, dalla pastasciutta al sugo di papera che sono un cavallo di battaglia dell''Umbria agli zitoni di ferragosto tipica pasta caratteristica della Costiera Amalfitana condita con pomodori freschi e secchi, dal coniglio all''ischitana tipico dell''Isola del Golfo di Napoli alle lumache di Belluno. La tradizione del Ferragosto, conclude la Coldiretti, nasce da un''antica festa pagana delle campagne (Feriae Augusti), dedicata alla raccolta dei cereali ed ai momenti di prosperità dovuti alla loro abbondanza. Un rito che venne istituito nel 18 avanti Cristo in onore dell''Imperatore Augusto.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Arte. Il “Cencio” di Milo Manara e la Madre di Dio sotto il cielo di Siena

SIENA - Il grande filosofo Friedrich Nietzsche sosteneva che ogni verità è curva e Milo Manara l'artista che ha dipinto il Palio dedicato alla Madonna Assunta in cielo del 16...

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]