Martedì, 13 Settembre 2016 11:37

Usa. Rapporto shock. Adolescenti si prostituiscono per mangiare

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

NEW YORK  - Nel paese più ricco del mondo gli adolescenti spesso sono costretti a vendere il loro corpo perché non possono permettersi il cibo.

E' quanto rivela uno studio pubblicato dall'Urban Institute che ha analizzato 10 comunità povere americane. Dal monitoraggio emerge che le ragazze "vendono il loro corpo" o "fanno sesso per soldi" per far quadrare il bilancio, mentre i ragazzi alla disperata ricerca di cibo commettono furti o ricorrono alla vendita di droga. "Ho compiuto ricerche in comunità a basso reddito per molto tempo, e ho scritto molto sulle esperienze vissute dalle donne ad elevato rischio di povertà e di sfruttamento sessuale, ma questo fenomeno è del tutto nuovo", ha detto Susan Popkin, ricercatrice presso l'Urban Institute e tra le autrici del rapporto 'Impossible Choices'. I risultati sollevano domande sulla eredità della riforma del welfare di 20 anni fa di Bill Clinton, nonché sulle priorità di spesa del Congresso e l'impatto della lenta crescita dei salari. E la prova che ragazze adolescenti abbiano "incontri" con uomini anziani è destinata a destare particolare allarme. 

Lo studio qualitativo, effettuato in collaborazione con l'organizzazione caritatevole di banche del cibo 'Feeding America', ha analizzato due gruppi (uomini e donne) in ciascuna delle 10 comunità povere degli Stati Uniti, comprese le grandi città come Chicago, Los Angeles, Washington, la rurale North Carolina e l'Oregon orientale. Hanno partecipato un totale di 193 ragazzi di età compresa tra i 13 ei 18 anni che sono stati autorizzati a rimanere anonimi. La loro testimonianza dipinge un quadro di adolescenti - spesso trascurati dalle istituzioni, più concentrate sui bambini di età compresa da zero a cinque anni- che spesso non hanno possibilità di mangiare ai pasti principali, fanno sacrifici e soffrono la fame, con preoccupanti conseguenze a lungo termine. "Si tratta di un quadro veramente inquietante. La fame e l'insicurezza alimentare colpisce il benessere di alcuni dei giovani più vulnerabili. E' un problema a cui dovremmo prestare attenzione", ha affermato ancora la ricercatrice. In ogni comunità, e in 13 dei 20 focus group, ci sono stati casi di sfruttamento sessuale. In sette delle 10 comunità, gli adolescenti hanno raccontato storie di ragazze che scambiavano favori sessuali con estranei in case abbandonate, nei mercatini delle pulci e sulla strada, spesso abbandonando la scuola per lavorare nel commercio del sesso. Mentre alcuni ragazzi a Los Angeles hanno rivelato che le ragazze delle scuole medie affiggono addirittura volantini nei luoghi pubblici per pubblicizzare i propri servizi.

Nelle comunità con i più alti tassi di povertà, gli adolescenti rubano nei negozi locali per se stessi o le loro famiglie. Alcuni iniziano fin dall'età di sette o otto anni. I ragazzi prendono principalmente oggetti come cellulari, scarpe, gioielli e biciclette. Anche la vendita di droga è comune. Il rapporto non è un tentativo di fornire statistiche nazionali, ma non cita la ricerca che stima 6,8 milioni di persone di età compresa tra i 10 ei 17 sono in famiglie insicurezza alimentare, tra cui 2,9 milioni a bassissima sicurezza alimentare. Le raccomandazioni del Urban Institute includono il miglioramento del Programma di assistenza supplementare di nutrizione federale, l'ampliamento dell'accesso ai pasti nelle scuole per gli adolescenti nei mesi estivi e dopo le lezioni; la creazione di nuovi e migliori opportunità di lavoro per i giovani; stabilire progetti comunitari e di aiutare piuttosto che punire le ragazze che sono sfruttate sessualmente.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

“Scusa la domanda principe della peste: dove te ne vai adesso?”Con questa domanda nel 1958 Mao Zedong concludeva una delle sue poesie, intitolata “Addio al dio della peste”.  Attraverso versi...

Carlotta Pompei - avatar Carlotta Pompei

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Takis, azienda italiana di Castel Romano, è l'unica in Italia e la prima in Europa pronta a testare il suo vaccino Covid-19 su modelli  

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]