Martedì, 06 Dicembre 2016 15:00

Quando tua madre ti perseguita sui social: il nuovo video dei The Jackal per ActionAid

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Le mamme si sa, hanno amore e attenzioni da vendere. Un amore così grande da sfociare qualche volta nell’invadenza e nell’eccesso di apprensione. Questa è la storia raccontata nel nuovo video dei comici napoletani The Jackal che vi farà non solo ridere, ma vi toccherà il cuore.

Immaginate una mamma napoletana che invia al figlio moltissimi messaggi su whatsapp con emoji, catene di Sant’Antonio e meme “Buongiornissimo kaffèèèèèèè?”. Un incubo? No, è la realtà che vive il povero Ciro, protagonista del video. Sfinito dalle infinite attenzioni della madre, Ciro si domanda come sarebbe bello avere un fratello con cui condividere tanto amore. L’amico Simone ha una bella idea e per Natale la mamma di Ciro riceve in dono una cartolina molto, ma molto speciale: quella di un bambino adottato a distanza con ActionAid.

Tra sketch e battute irresistibili, il video dei The Jackal porta l’attenzione su temi molto importanti come acqua, cibo, salute e istruzione. Infatti oltre a non avere chiaramente accesso a “Whatsapp”, molti bambini del sud del mondo, non hanno accesso a beni primari e il loro futuro è spesso incerto.

Nell’Africa sub sahariana, ad esempio, è molto difficile accedere a fonti di acqua potabile e capita spesso che siano proprio i bambini ad essere incaricati di recuperare l’acqua da fonti spesso lontane. I bambini costretti a camminare diversi chilometri al giorno, perdono così l’opportunità di poter andare a scuola. 

Il problema dell’accesso all’istruzione colpisce più duramente le bambine: le famiglie con più figli preferiscono mandare a scuola i figli maschi, mentre le femmine in alcuni casi vengono date in spose il prima possibile a uomini molto più grandi, proprio per non gravare più economicamente sulla famiglia d’origine.

Anche la fame e la malnutrizione sono dei problemi molto gravi: ogni anno, il 45% dei decessi sotto i cinque anni di età avviene a causa della scarsa alimentazione.

Molti bambini muoiono anche a causa di complicazioni legate a malattie molto banali come il morbillo o la rosolia. Per prevenire questi decessi, sarebbe sufficiente avere a disposizione dei vaccini che costano solo pochi dollari.

Da 25 anni ActionAid Italia lavora insieme a 65.000 attivisti e 142.000 sostenitori per contribuire al cambiamento. Un cambiamento che porta avanti in 45 paesi dove assicura ogni giorno il suo sostegno a 170.000 bambini e lo fa attraverso il generoso contributo dei suoi sostenitori. Basta meno di un euro al giorno per offrire a questi e molti altri bambini ciò di cui hanno bisogno per poter vivere un futuro migliore.

Allora per questo Natale facciamo come le mamme e doniamo un po’ del nostro amore a chi ne ha bisogno.

https://adozioneadistanza.actionaid.it

Last modified on Venerdì, 16 Dicembre 2016 11:50

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]