Sabato, 31 Dicembre 2016 11:08

2017: si annunciano gravi violazioni dei diritti dei migranti in Italia

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Un'alta percentuale dei cosiddetti "migranti irregolari" è fuggita da conflitti, persecuzioni e altre crisi umanitarie.

Una nazione civile dovrebbe ascoltarli, valutare la loro condizione e, in concerto con i commissari designati dalle Nazioni Unite e dall'Ue, assumere una decisione di enorme importanza: accoglierli più o meno temporaneamente (se la loro deportazione dovesse mettere in pericolo la loro vita, sicurezza o dignità umana) o rimpatriarli, nel caso non avessero diritto a protezione internazionale. Come "auguri di fine anno" ai migranti "irregolari" (che orribile definizione, che nasce dall'intolleranza) il governo italiano annuncia: "Raddoppieremo le espulsioni". Contemporaneamente, riaprirà i Cie e comincerà un'era di retate. La circolare che ci riconduce in un tempo oscuro, in cui i diritti umani saranno negati agli esseri umani più emarginati e vulnerabili, è stata firmata da ministro dell'Interno e dal capo della polizia.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]