Lunedì, 06 Febbraio 2017 17:30

Truffe, furti d’identità e cyberbullismo crescono

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Sicurezza in rete: il Governo smantella i presidi della Polizia Postale. Nessuna esigenza di bilancio deve prevalere sulla sicurezza dei cittadini!

ROMA - Alla vigilia del Safer Internet Day, la Giornata mondiale per la sicurezza in Rete istituita e promossa dalla Commissione Europea, Federconsumatori ed Adusbef rinnovano il proprio impegno nella tutela delle vittime di cyberbullismo, nonché nella diffusione dell’utilizzo consapevole e sostenibile della rete.

Da anni sottolineiamo i rischi connessi ad un utilizzo superficiale, o ancora peggio spregiudicato, delle nuove potenzialità messe a disposizione dalla diffusione della rete e dei social network, nonché di applicazioni e sistemi di archiviazione che spesso tengono traccia di ogni dettaglio della nostra vita. Un uso distorto, maldestro, o anche semplicemente poco informato di tali tecnologie può portare gravi danni alla persona, alla sua privacy ed alle sue relazioni sociali.

In tal senso ben vengano le campagne tese a diffondere informazioni e radicare la consapevolezza in relazione alla sicurezza della rete.

Ci continuiamo a chiedere, però, perché in un'epoca sempre più digitalizzata, nella quale la continua evoluzione tecnologica influenza ogni azione del nostro vivere quotidiano, il Governo del nostro Paese abbia deciso un progressivo smantellamento delle sedi e degli uffici provinciali della Polizia Postale.

Un corpo estremamente specializzato e competente, che da anni è in prima linea per svolgere un’azione di contrasto, di prevenzione e di indagine contro la criminalità informatica, le truffe telematiche, i fenomeni di phishing e cyberbullismo.

Fenomeni in continuo aumento, come dimostrano i dati diffusi oggi: nel 2016 sono stati 235 i minori vittime di cyberbullismo trattati proprio dalla polizia postale.Le truffe e gli attacchi online crescono ed i presidi a tutela dei cittadini contro questi fenomeni vengono ridotti? Una politica impensabile, inaudita, che mette a rischio la sicurezza stessa dei cittadini, quotidianamente esposti a truffe, abusi e veri e propri furti di identità. 

Per questo chiediamo al Governo un passo indietro su tale smantellamento.

È curioso come proprio il nuovo provvedimento sul cyberbullismo affidi un ruolo fondamentale nella prevenzione e repressione del fenomeno alla Polizia Postale, mentre un altro provvedimento della stessa legislatura ne smantella i presidi… È ora di riportare in primo piano la sicurezza dei cittadini. Un elemento imprescindibile che deve prevalere sempre ed in ogni caso sulle esigenze di bilancio e di razionalizzazione.

Rosario Trefiletti

Presidente di Federconsumatori

www.dazebaonews.it

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]