Domenica, 17 Luglio 2011 15:02

Australia. Una mamma offre all'asta su eBay i figli

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

CANBERRA - E' finita sotto inchiesta la donna australiana che ha messo all'asta su eBay i due figli, entrambi sotto i 10 anni. In molti avevano partecipato all'asta per i due bimbi, un maschio e una femmina; qualcuno però ha segnalato la sorprendente iniziativa alle autorità, che subito hanno oscurato la pagina web. La mamma è stata interrogata dalla polizia, che ha avviato su di lei un'indagine. La donna si è difesa dichiarando che voleva solo scherzare.

"Non mi pare che quello che è avvenuto sia divertente", ha però affermato Bill Muehlenberg, responsabile delle politiche della famiglia dello stato di Victoria."Non credo sia bello per bambini così piccoli venire a sapere che i genitori vogliono disfarsene come vecchi Cd usati. Sicuramente su di loro questa storia avrà un impatto psicologico negativo", ha aggiunto Muehlenberg. In attesa che la polizia formuli ufficialmente un atto d'accusa contro la donna, il Dipartimento dei servizi sociali ha messo sotto osservazione la famiglia.

 

 

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]