Mercoledì, 28 Marzo 2018 13:02

Lotta al gioco d’azzardo clandestino: lo Stato punta sulle nuove licenze

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

La piaga del gioco d’azzardo clandestino è purtroppo ancora una realtà in Italia. La problematica riguarda anche il fatto che a gestire questo tipo di attività è la criminalità organizzata, con una fitta rete di addetti e ampie possibilità. Da tempo lo Stato italiano si batte per combattere questa piaga, una delle modalità riguarda la concessione di 120 nuove licenze, che andranno a società controllate e verificate, costantemente monitorate dai Monopoli di Stato. 

L’attività dell’AAMS

La spesa per il gioco d’azzardo in Italia ci parla di un’abitudine diffusa in tutta la penisola, con cifre che superano i 300 euro pro-capite all’anno. Stiamo parlando, solo per quanto riguarda la realtà online, di circa 13 miliardi di spesa all’anno. Per contrastare la possibilità che questi soldi passino nelle mani sbagliate l’AAMS si occupa da tempo di evidenziare quali siano i siti pubblicamente autorizzati e quelli invece da cui si dovrebbe stare lontani. Chiunque volesse dedicarsi al gioco online ha tra le mani uno strumento utilissimo, ossia il sito dell’AAMS. Sulle sue pagine sono infatti presenti liste aggiornate con l’elenco dei siti affidabili e autorizzati, ma anche una black list, che comprende tutti i siti da cui conviene tenersi lontani. In alcuni casi infatti non è così semplice “chiudere” un sito, vietarne l’accesso agli appassionati, in quanto anche se non segue le leggi italiane può trattarsi di una realtà autorizzata altrove nel mondo. Prima di spendere qualsiasi cifra nel gioco d’azzardo su un sito conviene sempre verificare che non si trovi sulla black list dell’AAMS. Spesso purtroppo sono infatti questi siti che propongono omaggi, regali in denaro e offerte tra le più interessanti della rete, attirando ogni anno moltissimi nuovi clienti.

I siti autorizzati
I siti che possiedono l’autorizzazione dell’AAMS invece danno la totale certezza di muoversi in acque legali. I Monopoli di stato controllano le società di gestione dei siti, oltre a questo verificano che i software utilizzati per il gioco funzionino in modo corretto e consentano al pubblico di ottenere le vincite previste dal regolamento di ogni singolo gioco cui prende parte. In particolare all’inizio di questo anno sono state offerte ben 120 nuove licenze, da concedere solo a società che comprovano una serie di caratteristiche che ne chiariscono la posizione, del tutto legale e regolamentare. La possibilità per gli appassionati di giocare su siti di questo tipo sembra essere un ottimo strumento contro il gioco d’azzardo illegale, che perde buona parte del suo appeal. Soprattutto oggi grazie all’offerta di internet.

Come si fa a giocare online
Una delle principali e più interessanti caratteristiche dei siti di giochi online riguarda la facilità di accesso. Come primo passo è importante verificare che il sito possieda le autorizzazioni dell’AAMS, facilmente visibili su diverse pagine del sito stesso. Quindi è sufficiente avere a disposizione una carta di credito per poter aprire un nuovo account e versarvi del contante da usare nel gioco stesso. In Italia per aprire un account su questo tipo di siti è necessario essere in grado di dimostrare la propria maggiore età. Per farlo è sufficiente inviare al sito una copia digitale di un documento di identità. Senza questo prerequisito non è possibile, in alcun modo, rendere attivo il proprio account. In alcuni casi dopo aver versato del contante sull’account si può ottenere un bonus immediato in omaggio, che alcuni siti offrono a tutti coloro che attivano l’account, anche prima di qualsiasi tipo di versamento. In pratica oltre a trattarsi di siti totalmente legali e sicuri, ci consentono anche di moltiplicare le possibilità di divertimento, garantendoci un piccolo omaggio in denaro.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

Opinioni

Pensioni. Quota 100 o “Soluzione Montecitorio”?

Ci si potrebbe quasi regolare l’orologio sul ciclo circadiano delle discussioni in tema di pensioni. Che rientrano in ballo ogni volta che si comincia a discutere di coperture, di fondi...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Una mappa geografica per dare un volto alla chimica analitica italiana

A Bologna dal 16 al 20 settembre avrà luogo il Congresso Nazionale della Divisione di Chimica Analitica della Società Chimica Italiana (SCI)   L’evento si pone l’obiettivo di offrire al mondo accademico...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077