Venerdì, 29 Giugno 2018 14:29

L’Agenzia Spaziale Europea apre le porte agli studenti dell’Innospace Journey di Climate-KIC

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

La Summer School dedicata all’utilizzo dei dati satellitari durerà cinque settimane; nelle prime due si affronteranno problematiche sociali, economiche e ambientali derivanti dai cambiamenti climatici 

Sono 40 i giovani provenienti da tutto il mondo che frequenteranno l’InnoSpace Journey di Climate-KIC, la più importante community sull’innovazione tecnologica e i cambiamenti climatici europea. Si tratta della prima Summer School dedicata all’utilizzo dei dati satellitari che prevede anche una visita presso la sede di Frascati dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA). L’iniziativa, frutto della collaborazione con l’Accademia Copernicus, si propone di stimolare una  mentalità imprenditoriale e aiutare a elaborare idee di green business legate all’utilizzo dei dati satellitari. L’obiettivo è quello di aiutare la nascita di innovazioni (studi, prodotti, servizi) climate-friendly.

I partecipanti - più donne che uomini, 23 a 17 - hanno in media 25 anni, studiano nelle migliori Università Europee o sono giovani professionisti, hanno background e terre d’origine assai disparate (Mongolia, Nuova Zelanda, India, Indonesia). Saranno accolti dai responsabili di progetti legati alle attività di ricerca dell’ESA, in particolare Giancarlo Filippazzo, Coordinatore del Copernicus Programme, Dante Galli, Launcher System Engineer del Vettore Europeo di Generazione Avanzata VEGA, Marta Ceccaroni, che si occupa delle traiettorie degli oggetti in avvicinamento al Pianeta Terra e  Sonia Targa.

InnoSpace Journey dura cinque settimane: le prime si svolgeranno in Italia, a Bologna, per poi trasferirsi a Lund (Svezia) e concludersi a Leiden (Olanda). Durante la tappa italiana, la formazione si concentrerà in particolare sui cambiamenti climatici, sulle problematiche sociali, economiche e ambientali che ne derivano ma anche sulle opportunità e le soluzioni che aziende e territori offrono in termini di risposte resilienti, di adattamento/mitigazione e di innovazione tecnologica. L’esperienza mira a fornire, attraverso input interattivi come visite ad aziende, workshop, sessioni con esperti, eventi di networking e pitch competition, conoscenza e metodologie per trasformare i dati spaziali in contenuti spendibili sul mercato, anche grazie alla presentazione di casi di business di successo (o di insuccesso).

Nel complesso, il Programma Journey–Summer School di EIT Climate_KIC, del quale fa parte l’InnoSpace Journey, sostiene con borse di studio ben 440 giovani partecipanti impegnati a trovare soluzioni al clima che cambia in tutta Europa, che visiteranno 23 città e per la prima volta l’Australia.  

Climate-KIC Italy ha sede a Bologna presso il CNR e riunisce oltre 30 partner italiani. Ha l’obiettivo di sviluppare il capitale umano nel nostro Paese e ricercare il potenziale d’innovazione per la mitigazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici, in armonia con gli scopi e il modus operandi della più vasta community europea di Climate-KIC.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]