Martedì, 16 Giugno 2020 09:57

La sicurezza online: cosa fare e cosa evitare!

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Spesso abbiamo sentito parlare di storie o di eventi di vita quotidiana, legati a truffe o ad atti illeciti su internet

In fondo è così facile commettere un errore: siamo di fretta, abbiamo 1.000 cose da fare davanti al pc e spesso automaticamente clicchiamo su accetta le condizioni di utilizzo o “apri l’email” senza prestare la giusta attenzione. 

Il pericolo è letteralmente dietro l’angolo, email di truffa o virus che in automatico si avviano al download di un file scaricato dal web, sono praticamente all’ordine del giorno. La situazione non è di certo da prendere alla leggera, nei nostri drive (solo delle sezioni in internet o sul nostro pc che sono destinate all’archiviazione dei file) oggi carichiamo praticamente tutto ciò che riguarda la nostra vita lavorativa e non : fatture, dati sensibili, codici delle carte di credito, fotografie personali e chi più ne ha più ne metta. 

Abbiamo l’incredibile comodità di avere tutto a portata di click o di tap del nostro smartphone da una parte, mentre dall’altra abbiamo il dovere e l’onere di proteggere i nostri dati dai malintenzionati. 

Se già per quanto ci riguarda personalmente non è una “gestione a cuor leggero”, immaginate tutte quelle realtà che offrono un servizio online che implica per il funzionamento stesso del servizio il raccoglimento dei dati personali dei propri utenti.  Tutti i casino online, ad esempio, hanno un grossa responsabilità: intrattenere i propri utenti e proteggere tutti i dati che questi ultimi hanno fornito: metodi utilizzati per i depositi, documenti per verificare le identità, email, numeri di telefono e così via. 

Queste realtà, per mantenere il massimo grado qualitativo di protezione della privacy e dei dati personali, si avvalgono delle migliori tecnologie e dei migliori professionisti nell’ambito della protezione online; creando dei veri e proprio reparti all’interno del proprio organico che si occupano esclusivamente di questo ramo aziendale!  Se quindi da parte delle piattaforme online a cui ci affidiamo, sappiamo di ricevere il massimo della professionalità e dell’affidabilità, non rimane che a noi il compito di prendere in considerazione qualche accorgimento per stare più tranquilli. 

Cosa fare?

Uno dei primissimi consigli, è di mantenere aggiornato il proprio antivirus e di sceglierne uno adatto alle nostre esigenze.

L’antivirus è la prima barriera a nostra disposizione contro i malintenzionati che vogliono approfittare dei nostri dati e delle nostre distrazioni: mantenerlo sempre attivo ed aggiornato è assolutamente fondamentale per proteggerci e per mantenere un buono stato di salute del nostro dispositivo.  Un’altro elemento da tenere in considerazione, è l’utilizzo di servizi di VPN (acronimo di Virtual Private Network - rete virtuale privata letteralmente). Grazie a questi servizi, quando ci connettiamo a reti pubbliche e facilmente bersaglio di malintenzionati, i nostri dati sono meno esposti. 

Un accorgimento importante è porre attenzione a ciò che si condivide sui propri profili social o tramite email. Hackers o persone che vogliono impadronirsi dei nostri dati, utilizzano spesso trappole costruite ad hoc in base alle informazioni condivise sui propri profili. Ad esempio, se dico che “X” è il mio cantante preferito e vorrei partecipare al suo prossimo concerto, qualcuno potrebbe costruire una mail apposita contenente un virus ed inviarmela con un'azione da compiere come “clicca qui per ricevere i biglietti” ed infettare il mio dispositivo.

 

Cosa non fare!

Assolutamente di vitale importanza è di seguire i consigli dei motori di ricerca che quando stiamo per entrare su un sito etichettato come “pericoloso” impediscono il caricamento della pagina e consigliano di abbandonare quel tipo di ricerca ( a propria discrezione si può decidere di continuare).  Un sito viene riconosciuto come “pericoloso” a seguito di segnalazioni da parte di altri utenti o da movimenti sospetti di dati che il sito stesso pratica! Conviene starne alla larga! 

Un’altra pratica molto pericolosa è il download di applicazioni o file da siti che non conosciamo o che non hanno una buona reputazione: spesso questi file contengono virus e sono la vera e propria porta di ingresso al nostro dispositivo ed alle nostre informazioni. 

In fine, ciò che non dobbiamo fare è navigare con leggerezza: ogni giorno vengono escogitati nuovi sistemi per ingannarci mentre navighiamo online. Siti, immagini e file che risultano essere sempre di migliore fattura per indurci in errore ed ottenere così ciò che si aspettano da noi, un secondo di distrazione che può costarci molto cara! 

Se questo articolo vi è piaciuto, potete leggerne altri dalla nostra home!

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Opinioni

Il museo Bernabò Brea di Lipari, uno dei più ricchi e meno conosciuti musei de…

Il museo Bernabò Brea di Lipari, uno dei più ricchi e meno conosciuti musei del Mediterraneo. Foto

In molte persone, la parola Eolie evoca istintivamente immagini di mare azzurro e spiagge incontaminate. Pochi, tra le migliaia di turisti che arrivano ogni anno, conoscono il museo di Lipari...

Alessio Pracanica - avatar Alessio Pracanica

La bellezza ci salverà, scientificamente provato

La bellezza ci salverà, scientificamente provato

Studi scientifici dimostrano l’importanza delle arti per il benessere psico-fisico  

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]