Lunedì, 05 Settembre 2011 10:52

Emofilia, gli specialisti imparano a parlare con il paziente. Arriva il primo corso FAD

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

L’iniziativa è frutto della collaborazione tra Science ADV, il Centro CURA e Bayer


ROMA - Da una parte lo specialista dall’altra i pazienti emofilici e le loro famiglie, con esigenze e vissuti che cambiano nel corso della vita in base all’età e alle eventuali complicanze della malattia. In questo rapporto medico - paziente in continuo divenire è essenziale che ci sia un buon dialogo, fondamentale per una buona aderenza alla terapia e per la percezione che il paziente ha della qualità della cure che riceve. Proprio per migliorare questo dialogo e renderlo più fruttuoso è appena nato il  primo corso rivolto agli specialisti. Si chiama ‘Comunicare con il paziente emofilico’, è un corso FAD, cioè di formazione a distanza, ed è il frutto della collaborazione tra il provider Science ADV, il Centro CURA con il gruppo del Prof Moja e realizzato con  coordinamento di Bayer Health Care, azienda storicamente impegnata in diverse iniziative a beneficio dei pazienti emofilici e dei medici che si occupano di loro.

La spinta ad affrontare in maniera specifica questo argomento, di cui molte volte si era sentita l’esigenza nella comunità degli esperti, è venuta dalla positiva esperienza dell’evento tenutosi qualche mese, “Emofilia – Dietro le quinte”, incontro da cui poi era scaturito un vero e proprio corso di formazione a distanza che aveva suscitato entusiasmo e molte adesioni.

Le tematiche originali, mai approfondite precedentemente in emofilia, vengono ora sviluppate on line attraverso momenti interattivi e spazi di autovalutazione, dando la possibilità ai medici e al personale sanitario che gravita intorno al paziente emofilico di poterne usufruire comodamente da casa o dallo studio.

Il corso, che dopo la sua intera fruizione dà diritto a 5 crediti ECM,  è strutturato in 4 capitoli che condurranno il partecipante all’approfondimento degli aspetti tecnici e professionali della comunicazione in medicina. Il corso si pone l’obiettivo di incrementare le competenze del medico specialista nella gestione della comunicazione e della relazione con il paziente emofilico e la sua famiglia. La parte teorica è dunque affiancata da una parte in cui si potranno osservare in maniera guidata i colloqui con il paziente e il tutto sarà integrato da filmati di ‘role playing’.  Le lezioni saranno disponibili on line fino al 31 dicembre 2011

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

“Scusa la domanda principe della peste: dove te ne vai adesso?”Con questa domanda nel 1958 Mao Zedong concludeva una delle sue poesie, intitolata “Addio al dio della peste”.  Attraverso versi...

Carlotta Pompei - avatar Carlotta Pompei

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Takis, azienda italiana di Castel Romano, è l'unica in Italia e la prima in Europa pronta a testare il suo vaccino Covid-19 su modelli  

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]