Mercoledì, 09 Novembre 2011 08:17

Siria. Morte di una giovane attivista per i diritti umani

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA -  Zainab al-Hosni aveva solo 18 anni. Siriana, attivista per i diritti umani, è stata arrestata dalle autorità per indurre il fratello, Mohammad Deeb al-Hosni, a consegnarsi di propria volontà alle milizie di Bashar Al-Assad. Dopo averla imprigionata, le autorità hanno proposto uno scambio tra fratelli.

Nonostante Mohammad si sia immediatamente consegnato e sia stato messo in prigione, i miliziani non rispettavano l'accordo. La giovane, in carcere, è stata torturata, spellata viva, amputata delle braccia e decapitata. Il fratello Mohammad è stato tenuto in carcere per tre giorni e il 13 settembre 2011 è stato ritrovato senza vita, ucciso dalle torture e sevizie cui i poliziotti del regime l'avevano sottoposto. La madre dei due ragazzi non ha potuto ottenere le loro spoglie martoriate. Le autorità l'hanno cpstretta a firmare una dichiarazione in cui era riportata quale causa della morte dei giovani un'aggressione da parte di banditi. Siamo venuti solo oggi a conoscenza del martirio di Zainab e Mohammad, entrambi impegnati da tempo nella difesa nonviolenta dei diritti umani.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Juno, l’elefante col cancro curato con l’elettrochemioterapia

Luigi Aurisicchio, presidente di Vitares, ci racconta un’esperienza veramente particolare. Nel 2017 ha partecipato a una spedizione scientifica in California, allo zoo di El Paso, con lo scopo di curare...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

A Bari nasce il CRM, Centro Regionale del mare, l’eccellenza dei nuovi laborator…

Lunedì 7 ottobre l’inaugurazione alla presenza delle cariche istituzionali della Regione e della Città  

BARI -  

 L’Arpa, Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale di Bari, si pone...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]