Domenica, 28 Novembre 2010 01:19

Il “gran rifiuto” di Fazio e Saviano a Casini

Scritto da
Rate this item
(2 votes)

ROMA - A Pier Ferdinando Casini non è andato giù il rifiuto di Fazio e Saviano alla sua richiesta di andare a mostrarsi nella trasmissione dei record di ascolto, Vieni via con me, a perorare, dice lui, le visioni mistiche dei gruppi talebani del pro-vita.

“Pensavo che per loro non valesse la regola di essere forti con i deboli e deboli con i forti - ha detto, rispondendo alle domande della stampa - hanno dato invece la parola a Maroni, ma non a coloro che chiedono una cosa semplice: inneggiare al diritto alla vita. Vorrei che Fazio e Saviano, ritornassero sulla loro decisione” ha detto concludendo Casini.
Vocabolario Zingarelli: inneggiare: cantare degli inni, adulare, esaltare. Il buon Pier Ferdy vorrebbe andare a cantare degli inni, alla vita. A quale vita si riferisce? Vegetale? Animale? Minerale? Forse vorrebbe cantare il Cantico dei cantici di Francesco d’Assisi, dove si saluta la vita del sole, della luna e della natura?


Casini, come tutti coloro che sventolano l’opaca bandiera della credenza religiosa, a questa “vita”, non aggiungono mai l’aggettivo “umana”. C’è da chiedersi perché.
Loro, i talebani del “pro-vita”, ciechi e sordi ad ogni ad ogni evidenza scientifica, vogliono far passare per scienza il dogma religioso, che appartiene solo ai cattolici, - le altre  confessioni monoteiste, Mussulmana ed Ebraica non la pensano in questo modo –  il quale afferma che la vita per gli esseri umani inizia fin dal concepimento. È la stessa storia della Sindone: nonostante le prove scientifiche abbiano dimostrato che il telo risale al 1100/1200, la Chiesa continua imperterrita ad affermare che sto lenzuolo appartiene all’anno 33 d.C..


Ma se credere a un totem, tutto sommato, non fa male a nessuno, imporre un credo al posto di una certezza scientifica è qualcosa che ha ripercussioni gravi sulla società e soprattutto sulle donne che abortiscono o che hanno abortito, le quali, seguendo questo pseudo ragionamento, sono considerate a tutti gli effetti delle assassine. Casini e i suoi parabolani non vogliono un confronto scientifico, vogliono esaltare, con inni mistici, la loro credenza che ormai si è posta non solo fuori dalla società civile ma non è più congrua in un paese di laici pensanti. Continuare ad affermare che il sole gira intorno alla terra, dopo che l’esperienza scientifica ha dimostrato il contrario, è un delirio pericoloso.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]