Venerdì, 17 Febbraio 2012 15:17

Sanremo, razzismo. Gruppo EveryOne segnala all'UNAR discriminazini dei "Soliti idioti". IL VIDEO

Scritto da
Rate this item
(2 votes)

ROMA -  Il Gruppo EveryOne ha segnalato all'UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali) e al Ministero dell'Integrazione la comicità  intollerante contro le minoranze razziali e omofoba dei "Soliti idioti".

"Non è la prima volta che questo duo si segnala per razzismo e omofobia," scrive il Gruppo EveryOne nel suo esposto, "tanto che nelle scuole le battute di Fabrizio Biggio e Francesco Mandelli vengono scimmiotatte dai ragazzi per ridicolizzare le minoranze in una sorta di "bullismo legalizzato". Il 15 febbraio, durante il Festival di Sanremo, i "Soliti idioti" hanno danno vita a uno sketch che poneva una persona di origini africane al centro di una serie di battute incentrate sulla sua diversità*. "La triste gag lo esponeva alla morbosa curiosità e al ludibrio dal pubblico, sottolineando come 'la sua diversità consente a noi di essere normali'," prosegue l'organizzazione umanitaria. "L'alibi secondo il quale i 'Soliti idioti' attraverso la loro comicità sdrammatizzerebbero razzismo e omofobia è... solo un alibi e basta osservare le reazioni del pubblico, che purtroppo plaude a tali manifestazioni che acclamano la "normalità" e si fanno beffe delle diversità, anche coniando nomignoli odiosi come 'diversamente colorato', per rendersene conto". Uguale discorso va fatto per la comicità omofoba del duo:, cha ha dato vita a un siparietto sugli omosessuali, coinvolgendo anche Gianni Morandi, che ha sollevato le proteste di tutte le principali associazioni per i diritti LGBT".


Il Gruppo EveryOne ha chiesto all'UNAR e al Ministero dell'Integrazione "di non sottovalutare la gravità di questi fenomeni di razzismo e omofobia che vengono popolarizzati attraverso i media e scatenano discriminazione anche attraverso il ludibrio (sistema di intolleranza che anche il nazionalsocialismo utilizzava, come dimostrano le vignette e gli sketch antisemiti che umoristi e comici propagandavano sotto il Terzo Reich, muovendo la popolazione a deridere il popolo ebraico, primo passo per disumanizzarlo e aprire le porte alla persecuzione)".
"Da parte nostra," concludono gli attivisti di EveryOne, "ci accorgiamo di come manchino ormai persino i più elementari controlli, di fronte a manifestazioni ostili alle minoranze, nel nostro paese, in una discesa progressiva verso la voragine della disumanità".


VIDEO*
VIDEO**

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]