Mercoledì, 22 Febbraio 2012 14:29

Napoli, serve un piano umanitario per la comunità Rom e migrante del Parco della Marinella

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

NAPOLI -  Se vivessimo ancora in un paese umano e civile, emergenze come quelle che riguardano i Rom e gli immigrati del Parco della Marinella, a Napoli, verrebbero affrontate dalle istituzioni insieme agli organismi umanitari.

Purtroppo, però, istituzioni, politici e media vedono questa umanità sofferente e in crisi socio-sanitaria come un problema di sicurezza. In Italia, oggi, la povertà è diventata una colpa. Il Gruppo EveryOne ha raccolto l'appello del Comitato Campano coi Rom e l'ha trasmesso al Ministro dell'Integrazione nonché alle altre istituzioni che hanno facoltà di prodigarsi per un intervento umanitario. Nonostante il nuovo governo sembri più sensibile a queste problematiche, è tuttavia difficile ottenere azioni concrete che possano salvare vite umane ed evitare drammi umanitari sempre più gravi. Qui di seguito, l'appello del Comitato Campano coi Rom, che ci ha trasmesso l'amico Maurizio Cimino.

Appello alle istituzioni per gli immigrati nel Parco della Marinella

Il Comitato Campano coi Rom denuncia alle autorità competenti e alla cittadinanza intera le disastrose condizioni sanitarie in cui versano gli immigrati che vivono nelle rifugi di fortuna nel Parco della Marinella. A pochi passi dall’Ufficio Immigrazione della Prefettura, a un chilometro da Palazzo S.Giacomo, in mezzo ai topi, nel fango, tra i rifiuti, senza acqua, elettricità, e bagni, sorgono un centinaio di baracche in legno, plastica, lamiera ed altri materiali di recupero. La maggioranza è composta da piccoli nuclei familiari di origine rom, emigrati da zone depresse della Romania e già residenti da tempo nel nostro territorio; altri provengono dall’Africa settentrionale e centrale, altri ancora sono poveri napoletani che nella baraccopoli trovano accoglienza e rifugio. La società non può tollerare che bambini, donne ed anziani vivano in queste condizioni disumane, la nostra città non può guardare questo scempio senza agire.

Il Comitato Campano coi Rom chiede un intervento di assistenza umanitaria urgente per assistere queste persone e chiede alle autorità competenti di pianificare l’inserimento sociale di queste persone emarginate.

Il Comitato Campano coi Rom biasima le modalità dell’intervento della Polizia Municipale nella baraccopoli del Parco della Marinella avvenuto alle prime ore dell’alba del 20.02.2012. La Polizia Municipale ha sottratto beni ai residenti senza contestare loro alcun reato, sottraendo oltre 500 carrozzine utilizzate per la loro sopravvivenza. Interventi come questo, non fanno altro che fomentare la rabbia dei rom e sentimenti di razzismo e di xenofobia negli italiani.

IL Comitato Campano coi Rom si augura che al più presto il Comune di Napoli trovi una appropriata sistemazione per tutti gli abitanti del Parco della Marinella.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]