Giovedì, 15 Marzo 2012 09:46

Solo web l’enciclopedia Britannica: on line 100 milioni, su carta 1%

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

CHICAGO - Anche l'Enciclopedia Britannica 'soccombe' all'era digitale: 244 anni dopo la sua prima edizione stampata in Scozia, la blasonata enciclopedia rinuncia alla carta e d'ora in poi sara' esclusivamente in versione digitale e in particolare online.

''E' un rito di passaggio in questa nuova era'', ha detto al New York Times Jorge Cauz, presidente di Encyclopaedia Britannica Inc. che, a differenza di quanto suggerisce il suo nome, ha base a Chicago, negli Stati Uniti.

Cauz parla di "un rito di passaggio in questa nuova era" che ha messo a loro disposizione "strumenti migliori". E se i nostalgici possono rimpiangere il profumo della carta o i ricordi della prima ricerca fatta da bambini, la scelta sembra più che logica: gli introiti derivanti dal cartaceo erano irrilevanti e da anni e rappresentavano solo l'un per cento del totale delle vendite, pur con un costo intorno ai mille euro per l'opera.  ''Sapevamo che prima o poi sarebbe successo'', ha dichiarato al Daily Telegraph il presidente Jorge Cauz. '' Wikipedia o Google non c'entrano. Il punto e' che oggi vendiamo i prodotti digitali a un grande numero di persone'', circa 100 milioni sparse nel mondo.


L’enciclopedia Britannica è stata al centro dell'attenzione dei media internazionali dopo uno studio del settimanale scientifico Nature che aveva rilevato come, in media, i suoi articoli avessero un errore in più rispetto a Wikipedia. È un risultato che ha innescato una lunga discussione. E ha portato alla luce, ad esempio, alcuni limiti dell'analisi: le voci scelte erano in ambito scientifico, un'area dove Wikipedia può contare sull'aiuto di comunità come i ricercatori universitari.  L'enciclopedia aperta al contributo degli utenti ha raggiunto 3,9 milioni di voci nella versione inglese e ha una squadra di 35mila volontari "attivi" sul web: significa che intervengono almeno cinque volte al mese sulle sue pagine. E pianifica l'espansione nelle lingue di minoranze nei paesi in via di sviluppo, meno rappresentate su internet.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]