Cinquanta Giorni da Orsacchiotto

RAVENNA - Bogdan è un ragazzo polacco, sposato con Dorota (Dora per gli amici) e padre di due figli: Laura di 7  anni e Daniel di 19 mesi. Bogdan e Dorota sono due dei tanti “immigrati” che, venuti in Italia in cerca di fortuna, hanno di fatto contribuito - con il loro lavoro (spesso pesante e scansato dagli autoctoni) - ad ampliare la ricchezza di questo territorio e della sua comunità.

RAVENNA - Mentre rimango in attesa che una “seria” commissione di studi definisca se sia più censurabile: portare la “scorta” all’IKEA a far compere (facendogli spingere il carrello); costringere la “scorta” a riaccompagnare un gruppo di “zoccole” a casa dopo che abbiano partecipato, (le zoccole, non la scorta), a serate di sfrenato “burlesque” oppure ancora, in nome della laicità, commettere un reato (punito anche in Italia con la reclusione fino a 3 anni) e, rubando documenti e posta direttamente dalla scrivania del “pontefice”, farne un best seller, mi capita - come a tutti - talvolta di aver a che fare con il Servizio Sanitario Nazionale.

RAVENNA - Sono convinto - e non da oggi - che rispetto al crollo dell’impegno politico e sindacale di due intere generazioni la responsabilità sia da attribuire, oltre che ai mutati rapporti di forza; alla finanziarizzazione globale dell’economia e alla sconfitta subita in FIAT nel 1980, anche al clima di violenza che le organizzazioni terroristiche hanno messo in campo tra la fine dei ‘60 e la metà degli ’80.

RAVENNA - Antonio D’Amico, racconta sua figlia Concetta, “puzzava di fabbrica”. Era uno di quei “quadri intermedi” FIAT, considerati ancora - dai tanti fighetti di sinistra - "venduti e traditori",  che aveva fatto del suo “Lavoro” il suo biglietto da visita e - insieme alla dedizione alla sua famiglia - la sua ragione di vita.

RAVENNA - Sono ormai giorni che si va facendo una grande bagarre sulla maglietta con la rima per la ministra Fornero e sulla mancata presa di distanze dall’ “insano” gesto del compagno Diliberto.

RAVENNA - Se è vero (come credo) che “ogni morte di uomo mi diminuisce” credo pure che vi siano morti che mi segnano e - se si può dire - mi diminuiscono di più.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]