La tutela pubblica della salute a rischio da troppo tempo. I medici lo denunciano da tempo nel silenzio assordante delle istituzioni

Published in Società

ROMA - "Stiamo per affrontare un periodo tragico per i nostri anziani perche' non ci sono risposte fuori dall'ospedale e noi abbiamo una popolazione che cresce in termini demografici: gli ultra 65enni oggi in Italia sono 1/5 della popolazione e hanno problemi legati a malattie croniche e invalidanti.

Published in Società

Lo stato deplorevole de l’ “Hospital Clínico de Caracas”, che fu un esempio nella regione mentre ora sintetizza la debacle del chavismo.

Published in Mondo

CAMPOBASSO - Il Molise è al primo posto in Italia per numero di domande di invalidità civile, per patologie neoplastiche, relative al 2012.

Published in Società

BARI - Circa 34mila denunce sono presentate ogni anno in Italia per danni fisici riportati in strutture ospedaliere (il 44,5% delle denunce al Sud e nelle isole).

Published in Società

No allo smantellamento dei presidi del Servizio Sanitario Nazionale

Published in Società

ROMA - È morta alla tenera età di sei anni di varicella. Un decesso provocato dall’assunzione di una dose di eccessiva di cortisone prescritta dal medico per curare una dermatite.

Published in Dazebao Roma
Giovedì, 31 Marzo 2016 12:32

Boom di influenze in Italia

ROMA - Se in Inghilterra si stanno verificando i più violenti focolai di ''influenza primaverile'' degli ultimi 5 anni, con un''incidenza quattro volte più alta della media, neanche l'Italia si sta lasciando la malattia stagionale alle spalle: gli ultimi dati Influnet (14-20 marzo) riportano un numero di casi stimati in una settimana di 288.000 (contro i 377 mila dell''ultimo picco), per un totale, dall''inizio della sorveglianza, di circa 4 milioni di italiani finiti a letto.

Published in Società

ROMA - I dati messi a disposizione dalla Corte dei Conti confermano quanto già emerso dalla esperienza di pazienti e cittadini e già in più occasioni denunciato da Federconsumatori: costi crescenti e insostenibili dei ticket, liste di attesa sempre più lunghe.

Published in Società
Sabato, 20 Febbraio 2016 11:02

Al Sud la sanità non paga

VENEZIA - Le Asl del Sud non pagano i fornitori. O meglio, sottolinea la CGIA, lo fanno con ritardi spaventosi.  Gli ultimi dati del 2015 ci dicono che l’Azienda  sanitaria regionale del Molise salda i propri creditori dopo 412 giorni dal limite previsto  dalla legge che, ricordiamo, stabilisce che la transazione economica debba avvenire entro 60 giorni dall’emissione della fattura. L’Asl di Napoli 1 Centro, invece, presenta un ritardo medio di 401 giorni, mentre quella di Roma A si ferma a 397 giorni, quella di Catanzaro a 315 e quella di Bari a 92 giorni.

Published in Economia

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]