Mercoledì, 16 Agosto 2017 14:59

Resti di donna in cassonetto. I fratelli avevano problemi economici

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - Avevano problemi economici e vivevano insieme nell'appartamento lasciato in eredità dai genitori, i fratelli Maurizio e Nicoletta Diotallevi.

È quanto emerso dalle prime indagini della polizia sul caso della donna uccisa, fatta a pezzi e gettata nei cassonetti di viale Pilsudski e via Guido Reni. Per sostentarsi, affittavano anche a studenti una stanza dell'appartamento in via Guido Reni 22b. Non è escluso che a far scattare l'ira dell'uomo possa essere stata una richiesta di soldi respinta dalla sorella. Decisive per le indagini sulle immagini delle telecamere di sorveglianza che hanno ripreso prima l'uomo scendere di casa in via Reni con un grosso sacco, poi alla 1.30 di ieri in via Pilsudski mentre gettava le gambe nel cassonetto. 

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

labo.jpg

Cerca nel sito

WEB_300X300.jpg

Opinioni

Morire come un insetto

La vita media nei paesi sviluppati si è allungata. Per quelli che vivono in Europa o negli Stati Uniti d’America o in Giappone, raggiungere la terza età e oltre è...

C.Alessandro Mauceri - avatar C.Alessandro Mauceri

Storia: Cinquant’anni fa l’offensiva del Tet

Nel gennaio del 1968 con l’attacco comunista al sud gli Usa capirono che la guerra in Vietnam non poteva essere vinta. “Il Vietnam è ancora dentro di noi. Ha creato dei...

Alessandro Ceccarelli - avatar Alessandro Ceccarelli

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077