Roberto Bertoni

Roberto Bertoni

Ci manca Gianni Versace, ci mancano il suo estro, la sua genialità, le sue creazioni straordinarie, i rapporti umani che era capace di instaurare con le sue modelle e il suo coraggio nel dichiararsi apertamente omosessuale in una stagione nella quale questo avrebbe potuto causargli non poche discriminazioni.  

Martedì, 11 Luglio 2017 13:23

Il Mundial: la nostra favola immortale

Abbiamo da poco ricordato il Mondiale vinto in Germania contro tutto e tutti, a cominciare dai pronostici, e per carità: guai a chi scrive che l'impresa dei ragazzi di Lippi sia stata inferiore a quella degli eroi indimenticabili di Bearzot, solo perché l'Australia e l'Ucraina non sono neanche paragonabili alla magna Argentina di Maradona o al sublime Brasile di Zico e compagni.

Sessant'anni dalla nascita di quel mito italiano chiamato Cinquecento che, sei decenni dopo, continua a circolare sulle nostre strade, pur avendo assunto forme più moderne e adeguate alla realtà contemporanea.  Sessant'anni dal gioiello disegnato da Dante Giacosa, già autore, su esplicita richiesta di Mussolini, della Topolino, ossia l'antesignana della macchinetta che ha carrozzato e messo, di fatto, le ali all'Italia.  

E così la solita Germania, solida, combattiva, coesa e capace come poche altre squadre di fare fronte comune nei momenti decisivi, si è portata a casa il secondo Europeo Under 21 della sua storia, battendo 1 a 0 in finale la strabiliante Spagna degli Asensio, dei Saúl e dei Bellerín.

Venerdì, 30 Giugno 2017 11:53

Carnera: idolo di un'Italia ingenua

Era un figlio della fame e della guerra, di tempi in cui un povero cristo nelle sue condizioni familiari faceva fatica persino a mettere insieme il pranzo con la cena. Aveva unicamente la forza a sua disposizione, una stazza fisica imponente e dei colpi devastanti che ne fecero prima un'attrattiva da circo e poi un dominatore del ring sulle due sponde dell'Atlantico.  

È stato, per circa vent'anni, l'orgoglio della Sardegna e ora che compie sessant'anni si fa davvero fatica ad immaginare Pietro Paolo Virdis seduto dietro il bancone della sua enoteca di qualità in quel di Milano.

Domenica, 25 Giugno 2017 22:41

Don Milani e il bisogno di autenticità

Quando don Lorenzo se ne andò, vinto da un tumore che lo strappò alla vita a soli quarantaquattro anni, eravamo alla vigilia delle ribellioni sessantottine che avrebbero animato il decennio successivo. 

Sabato, 24 Giugno 2017 15:29

Lionel Messi: Sua maestà, il calcio

Sua maestà il calcio compie trent'anni: auguroni Lionel Messi! Si sposerà a breve con Antonella Roccuzzo, che conosce fin dai giorni dell'infanzia, ha due figli stupendi, ha vinto cinque palloni d'oro, ha segnato una montagna di gol sia in maglia blaugrana che con la Nazionale argentina, è l'idolo di milioni di bambini, il mito di un'intera generazione e un'icona planetaria eppure non si è smarrito.  

 Ha vinto ampiamente, il che era previsto da tutti gli istituti demoscopici, e non dovrà pertanto sottoporsi a nessuna fastidiosa, quanto in questo caso pressoché improponibile, coabitazione con eventuali alleati. Ha modificato radicalmente il panorama politico francese e fra cinque anni sapremo se sarà stato un bene o un male.

Nell'anno in cui, fra i tanti anniversari sportivi, si celebrano anche quelli di Kubala ed Hidegkuti, alfieri dell'Ungheria magnifica e incompiuta a cavallo fra gli anni Quaranta e Cinquanta, abbiamo scelto tre simboli che meritano: per storia, prestigio e prospettive per il futuro. Parliamo dell'Atalanta, che compie centodieci anni, del Liverpool, che ne compie centoventicinque, e del Real, che ne compie centoquindici.  

Cerca nel sito

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077