Martedì, 24 Maggio 2011 14:13

Playboy punta tutto sul web con raffinati video

Scritto da

ROMA - “Playboy”, la famosissima rivista di Hugh Hefner, punta tutto sul web. Per cominciare carica online la sua intera produzione a partire dal 1953 in avanti: 130mila pagine, con le foto delle conigliette, paginoni centrali, articoli e pubblicità, che potranno essere visti solo dagli abbonati anche sull'iPad al costo di otto dollari al mese, o in alternativa con pagamento annuale da sessanta dollari.

ROMA - “Catinelle di note. Gocce d’acqua” : sono le seriche citazioni da  “Presto con fuoco” di Roberto Cotroneo  -  scrittore che alla musica ha dato tanto: il suo romanzo in uscita titola “E nemmeno un rimpianto. Il segreto di Chet Baker” – ad annunciare per voce di Alessandro Panattieri lo spettacolo musicale “La musica è il filo”.

E' uscito “Mr. Beaver” di e con Jodie Foster e con uno strepitoso Mel Gibson. Un uomo depresso e in crisi di identità cerca una via d’uscita dialogando con un pupazzo a forma di castoro; uno sdoppiamento di personalità raccontato con grande classe e un tocco di originalità.

Al centro della vicenda c’è Walter Black (Mel Gibson) affetto da una grave forma depressiva che sta minando, a poco a poco, la sua esistenza, il rapporto con sua moglie (Jodie Foster) e i suoi due figli, nonché lo stato di salute della sua industria di giocattoli di cui è proprietario. La separazione è inevitabile, Walter va a vivere da solo, si libera degli orpelli del passato salvando quasi per istinto un vecchio peluche di castoro, di quelli a cui si infila la mano dentro per farli “parlare” come si fa con i pupazzi per i ventriloqui. Walter è solo nella nuova casa, beve e dorme in stato confusionale, in preda al pensiero ossessivo di farla finita, ma ecco che entra in gioco Mr. Beaver, il pupazzetto di castoro, e la vita dello sventurato protagonista prende un’altra piega. Mr. Beaver parla per lui, si pone come schermo fra la sua anima affranta e il ruvido mondo esterno che tiene a bada da par suo, con uno slang colorito e tagliente. La vita di Walter comincia a rimettersi a posto, torna in famiglia, non senza evidenti incomprensioni con la moglie (esilarante il ritrovato coinvolgimento sessuale con il pupazzo come terzo incomodo) e con il figlio più grande, anch’egli affetto dagli stessi tic del padre, anche la fabbrica si rilancia con la nuova linea di giocattoli “Mr. Beaver”. Il pupazzo si è ormai impossessato della vita di Walter, ma sarà questa la strada giusta per guarire dalla depressione? O sarà necessario dare un taglio netto (e non solo metaforicamente) alla ormai asfissiante nuova perversione? L’interrogativo lo lasciamo sciogliere agli spettatori a cui raccomandiamo caldamente questo film.

Jodie Foster dirige e interpreta magistralmente questa commedia dai toni agrodolci lasciando la scena e lo schermo a un bravissimo Mel Gibson che recita e si sdoppia da par suo coll’ispiratissimo pupazzo in un gioco di doppi primi piani, monologhi/dialoghi, controcampi interiori spaesando eccentricamente e in modo del tutto originale lo spettatore che non sa più chi guardare se Walter/Mel o Mr. Beaver/il pupazzo oppure tutt’e due.

Senza dubbio la recente storia privata di Mel Gibson che lo vede nel pieno di una drammatica e tormentatissima separazione con la moglie, gli ha dato la carica giusta per poter affrontare questo tema (la depressione) con cognizione di causa. Jodie Foster dal canto suo, ha voluto fortissimamente l’amico Mel in questo film perché lo considerava il più rispondente al personaggio ed anche per dargli una possibilità di riscatto sociale dopo un periodo della sua vita così buio.

Auguriamo al film una vita costellata di successi con un Mel Gibson da cinque stelle e un pupazzo da Oscar. Sarà curioso verificare alle eventuali premiazioni chi prenderà il premio dei due, o sarà un ex equo? Con doppia spesa per gli organizzatori…

ROMA - Debutta martedì 31 maggio al Teatro Cometa Off di Roma, via Luca Della Robbia 47, Erba Voglio. Lo spettacolo scritto e prodotto da Sara Caldana, sarà in scena fino a domenica 5 giugno.

CANNES - Si è concluso il 64 festival di Cannes con l’annuncio dei vincitori dei premi, alle 20 di domenica 22. Una vittoria abbondantemente annunciata: Palma d’oro al film drammatico  “The Tree of life”, di Terrence Malick, con, tra gli altri,  Brad Pitt, Sean Penn, Jessica Chastain, Fiona Shaw, Joanna Going.

Domenica, 22 Maggio 2011 15:45

Piume di vetro di Emanuele Berardi

Scritto da

Come vi avevamo accennato, iniziano una serie di racconti brevi, scritti da vari autori. Fino all’inizio delle vacanze, fine luglio primi di settembre li pubblicheremo con una cadenza di circa dieci giorni. Iniziamo con un racconto, Piume di vetro, da aprè la bombe, di Emanuele Berardi che ci racconta …

Domenica, 22 Maggio 2011 15:42

Cinemavvenire. Partono le serate musicali

Scritto da

ROMA - Going Nowhere, il duo chitarra e voce formato da Rossana Giunti e Bruno Lomele, presenta un viaggio nella canzone italiana e internazionale d'autore degli ultimi decenni. Dal jazz al pop, dal rock alla musica leggera un libero vagabondare che attraversando generi musicali, interpreti e lingue si lascia incantare dal particolare, dalla suggestione, dalla scoperta.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

Le donne e il tempo

Si apre il sipario del tempo

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Speech Art

Quattro voci per una Biennale. Speciale Speech Art Venezia 2019

In occasione dell’ultimo week end di apertura della 58ma Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia, ci poniamo alcune domande tentando una veloce analisi del progetto curatoriale di Ralph...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Cannes 73. Il comitato di selezione

Cannes 73. Il comitato di selezione

CANNES – Di seguito il comitato di selezione del fstival di Cannes 2020: Thierry Frémaux, Delegato Generale del Festival dei Cannes, Christian Jeune, direttore del Dipartimento Films e vice Delegato...

Redazione - avatar Redazione

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Sport

Calcio, chi può vincere la Champions League?

Calcio, chi può vincere la Champions League?

Primi verdetti in Champions League, ancora presto per capire chi arriverà fino in fondo, ma certamente si può cominciare a dare un giudizio parziale sulle principali candidare a salire sul...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]