Martedì, 11 Settembre 2012 13:05

Venezia 69. “È stato il figlio”: a segno la denuncia sommessa di Ciprì. Recensione. Trailer

Scritto da

VENEZIA (nostro corrispondente)  - Nella famiglia Ciraulo sono in tanti a voler cambiare vita. Il padre Nicola (Toni Servillo), che “si è scassato la minchia” di lavorare solo lui per campare sei persone; il figlio Tancredi (Fabrizio Falco), ventenne abulico e sfaticato, l’esatto opposto di suo cugino Masino, giovane picciotto; e la madre Loredana, che sogna una casa con gli infissi nuovi lontano dalla periferia di Palermo.

L’occasione arriverà dagli uffici della Prefettura: più di duecento milioni per un risarcimento danni. Ma oltre ai soldi arriveranno anche tanti grattacapi per Nicola, che finirà tra le grinfie di un usuraio a causa dei debiti contratti prima di incassare materialmente i piccioli. E finalmente con le poche lire rimaste potrà coronare il suo sogno: una Mercedes. L’auto diventerà lo status symbol per elevare il rango della famiglia e farle guadagnare un rispetto fasullo.


La storia dei Ciraulo è raccontata da un narratore interno al film, uno sciatto signore che passa le ore negli uffici postali a raccontare le storie di ieri. Per il suo esordio alla regia Daniele Ciprì si è misurato con un testo familiare, il libro omonimo del palermitano Roberto Alajmo, popolandolo di facce che ricordano la sua (e di Franco Maresco) Cinico Tv. A dominare la scena è Toni Servillo, gran mattatore che una volta tanto smette i panni dell’attore assorto per misurarsi con un personaggio grottesco. Grottesco che è il rovescio della medaglia del tono realistico che sostiene tutto il film, presentato in concorso all’ultima edizione del festival di Venezia. Il finale amaro, che ricorda la miglior commedia all’italiana, è pronto a riscattare un inizio in sordina.
La riflessione che Alajmo e il regista fanno è di natura sociologica, sul fascino del denaro e su quale effetto fa accostare un pacco di milioni di lire a una misera famiglia palermitana. Un po’ come aveva fatto Ettore Scola tra le baracche romane di Brutti, sporchi e cattivi. Ma il grande merito di E’ stato il figlio è quello di riuscire a parlare di mafia senza (quasi) mai nominarla. Daniele Ciprì le dà più di un volto e due pistole in mano, tra i palazzoni-alveare della periferia siciliana, assegnandole il destino dell’intera famiglia Ciraulo. Siamo negli anni Novanta e la Mafia è uno sciagurato accidente con cui tutti devono fare i conti.

È stato il figlio
Regia di Daniele Ciprì
Soggetto di Roberto Alajmo, Massimo Gaudioso, Daniele Ciprì
Sceneggiatura di Massimo Gaudioso e Daniele Ciprì, con la collaborazione di Miriam Rizzo
Con Toni Servillo, Fabrizio Falco, Giselda Volodi, Alfredo Castro
Prodotto da Alessandra Acciai e Giorgio Magliulo con Carlo degli Esposti
Al cinema dal 14 settembre

E’ stato il figlio – Trailer ufficiale

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

Il mondo muore

Un freddo è sceso nel mio cuore l’ansia mi stringe la gola acuti spigoli feriscono l’anima.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Speech Art

Quattro voci per una Biennale. Speciale Speech Art Venezia 2019

In occasione dell’ultimo week end di apertura della 58ma Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia, ci poniamo alcune domande tentando una veloce analisi del progetto curatoriale di Ralph...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Cannes 73. Il comitato di selezione

Cannes 73. Il comitato di selezione

CANNES – Di seguito il comitato di selezione del fstival di Cannes 2020: Thierry Frémaux, Delegato Generale del Festival dei Cannes, Christian Jeune, direttore del Dipartimento Films e vice Delegato...

Redazione - avatar Redazione

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Sport

Calcio, chi può vincere la Champions League?

Calcio, chi può vincere la Champions League?

Primi verdetti in Champions League, ancora presto per capire chi arriverà fino in fondo, ma certamente si può cominciare a dare un giudizio parziale sulle principali candidare a salire sul...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]