Martedì, 11 Settembre 2012 13:05

Venezia 69. “È stato il figlio”: a segno la denuncia sommessa di Ciprì. Recensione. Trailer

Scritto da

VENEZIA (nostro corrispondente)  - Nella famiglia Ciraulo sono in tanti a voler cambiare vita. Il padre Nicola (Toni Servillo), che “si è scassato la minchia” di lavorare solo lui per campare sei persone; il figlio Tancredi (Fabrizio Falco), ventenne abulico e sfaticato, l’esatto opposto di suo cugino Masino, giovane picciotto; e la madre Loredana, che sogna una casa con gli infissi nuovi lontano dalla periferia di Palermo.

L’occasione arriverà dagli uffici della Prefettura: più di duecento milioni per un risarcimento danni. Ma oltre ai soldi arriveranno anche tanti grattacapi per Nicola, che finirà tra le grinfie di un usuraio a causa dei debiti contratti prima di incassare materialmente i piccioli. E finalmente con le poche lire rimaste potrà coronare il suo sogno: una Mercedes. L’auto diventerà lo status symbol per elevare il rango della famiglia e farle guadagnare un rispetto fasullo.


La storia dei Ciraulo è raccontata da un narratore interno al film, uno sciatto signore che passa le ore negli uffici postali a raccontare le storie di ieri. Per il suo esordio alla regia Daniele Ciprì si è misurato con un testo familiare, il libro omonimo del palermitano Roberto Alajmo, popolandolo di facce che ricordano la sua (e di Franco Maresco) Cinico Tv. A dominare la scena è Toni Servillo, gran mattatore che una volta tanto smette i panni dell’attore assorto per misurarsi con un personaggio grottesco. Grottesco che è il rovescio della medaglia del tono realistico che sostiene tutto il film, presentato in concorso all’ultima edizione del festival di Venezia. Il finale amaro, che ricorda la miglior commedia all’italiana, è pronto a riscattare un inizio in sordina.
La riflessione che Alajmo e il regista fanno è di natura sociologica, sul fascino del denaro e su quale effetto fa accostare un pacco di milioni di lire a una misera famiglia palermitana. Un po’ come aveva fatto Ettore Scola tra le baracche romane di Brutti, sporchi e cattivi. Ma il grande merito di E’ stato il figlio è quello di riuscire a parlare di mafia senza (quasi) mai nominarla. Daniele Ciprì le dà più di un volto e due pistole in mano, tra i palazzoni-alveare della periferia siciliana, assegnandole il destino dell’intera famiglia Ciraulo. Siamo negli anni Novanta e la Mafia è uno sciagurato accidente con cui tutti devono fare i conti.

È stato il figlio
Regia di Daniele Ciprì
Soggetto di Roberto Alajmo, Massimo Gaudioso, Daniele Ciprì
Sceneggiatura di Massimo Gaudioso e Daniele Ciprì, con la collaborazione di Miriam Rizzo
Con Toni Servillo, Fabrizio Falco, Giselda Volodi, Alfredo Castro
Prodotto da Alessandra Acciai e Giorgio Magliulo con Carlo degli Esposti
Al cinema dal 14 settembre

E’ stato il figlio – Trailer ufficiale

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Terra poesia dei sensi

Ogni angolo di terra è poesia per gli occhi.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

El Mimo

Mimo la protesta colorata di sogni di riscossa

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Speech Art

Quattro voci per una Biennale. Speciale Speech Art Venezia 2019

In occasione dell’ultimo week end di apertura della 58ma Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia, ci poniamo alcune domande tentando una veloce analisi del progetto curatoriale di Ralph...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Arriva da Cannes Tesnota (Closeness) del pluripreamiato Kantemir Balagov

E’ oggi sugli schermi italiani il film che a Cannes ha rivelato a Kantemir Balagov, Tesnota (Closeness.) Con uno stile molto personale fatto di silenzi e primi piani, Balagov in...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Musei, Minoranze e Alternative Experts. Le istituzioni museali possono oggi bene…

Durante un simposio tenuto in ottobre da ABC Citta’ a Milano, si è ragionato su come sradicare dai musei i vecchi stereotipi culturali e sfruttare tali istituzioni e il loro...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

"Più libri più liberi". I miei cinque giorni nella “Nuvola della spera…

ROMA - I numeri di "Più libri più liberi" – la Fiera Nazionale della Piccola e Media editoria, organizzata dall'Associazione Italiana Editori (AIE) e ospitata dal Roma convention center - La Nuvola...

Letizia Ghidini - avatar Letizia Ghidini

Sport

Il punto della situazione dopo le prime giornate per il campionato di serie A

Le prime giornate di campionato ci mostrano quali sono state le squadre che si sono comportate meglio, sia per qualità di gioco, sia per capacità di rimonta e di portare...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]