Giovedì, 03 Marzo 2011 17:30

Michael Jackson, castrato?

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - La castrazione, prima  o all’inizio della pubertà,  impedisce alla laringe maschile di subire le  trasformazioni fisiologiche della maturazione sessuale, l'estensione vocale rimane alla fase pre-adolescente e  le corde vocali  conservano straordinaria flessibilità.

Nella storia della musica alcuni cantanti furono castrati allo scopo di mantenere la voce cristallina e acuta e vennero impiegati nell’opera lirica per ruoli sia maschili che femminili. Riccardo Brioschi, conosciuto come Farinelli, vissuto nel diciottesimo secolo,  è il più famoso cantante lirico castrato della storia, tanto che  un film, interpretato da Stefano Dionisi ne racconta, pur con inesattezze storiche, la passione drammatica .  Tale sorte sarebbe toccata a Michael Jackson?  


Alain Branchereau, chirurgo all’ospedale Timone di Marsiglia, ha scritto un libro in vendita il 9 marzo, che ha per titolo “Il segreto di una voce”, nel quale sostiene che il re del pop possedeva tutte le caratteristiche del castrato. Ad esempio l’eccezionale estensione vocale che copriva tre ottave, mentre i grandi tenori arrivano solo a due. Solamente soprani eccezionali come Maria Callas hanno un’estensione di tre ottave e, per di più, contrariamente ai contro tenori, gli uomini che cantano il repertorio degli antichi castrati non arrivano mai alla voce di testa.
La tesi di Alain Branchereau sarebbe basata sul fatto che un’ ormone per la cura dell’acne, somministrato in età adolescenziale, avrebbe privato il re del pop della capacità di procreare regalandogli un timbro angelico. Secondo questo chirurgo fra i dodici e i venti anni Michael Jackson, senza saperlo, avrebbe subito una sorta di castrazione chimica. Branchereau ha raccontato al quotidiano Le Parisien che solo un farmaco può aver  ottenuto questo effetto: una molecola apparsa negli anni ’70, chiamata cyproterono.  

Nella sua autobiografia  Jacko racconta che a 12 anni ebbe una terribile crisi di acne, la quale gli diede serie preoccupazioni e tuttavia scomparve rapidamente. Facile immaginare come questo cambiamento fisico disturbasse il suo entourage, che non aveva certo desiderio di vedere sfumare l’appeal  della gallina dalle uova d'oro. I genitori però avrebbero prontamente  capito che questa molecola, che e' un anti-ormone maschile, aveva il potere di bloccare la crescita della laringe e dunque di preservare la voce del cantante.   Da qui il resto…

Ulteriore conferma a questa ipotesi arriverebbe, secondo il chirurgo, da un altro indizio: mentre nella famiglia Jackson sono tutti piuttosto bassini, Michael era alto 1,78. E’ risaputo che, in assenza di ormoni maschili, la saldatura delle ossa avviene più tardi e il bambino cresce più a lungo. Secondo Blanchereau il cantante avrebbe cessato di ingerire il farmaco a vent'anni, quando il padre smise di fargli da manager e apparvero per la prima volta i peli sul suo volto.


Jackson aveva i genitali perfettamente normali ed era in grado di avere relazioni sessuali.  Ma e' certo -  sarebbe la conclusione del chirurgo - che fu privato non solo della sua infanzia, ma anche della sua adolescenza.

Che Michael Jackson sia stato manipolato fino a questo punto non è dato sapere. Di certo la sua educazione è già di per se un elemento altamente indigesto e, da sola, può aver determinato le turbe psichiche che hanno portato il re del pop a una vita infelice.Ogni teoria nuova però è buona a stimolare la curiosità e diventa buona per far soldi. ..  Ai posteri l’ardua sentenza.

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

El Mimo

Mimo la protesta colorata di sogni di riscossa

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

La fragile follia

In noi è la visione dell’essere la follia… Le fragili ragioni del cuore un mondo perduto in silenzi in lacrime nell’indifferenza.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Speech Art

Quattro voci per una Biennale. Speciale Speech Art Venezia 2019

In occasione dell’ultimo week end di apertura della 58ma Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia, ci poniamo alcune domande tentando una veloce analisi del progetto curatoriale di Ralph...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Arriva da Cannes Tesnota (Closeness) del pluripreamiato Kantemir Balagov

E’ oggi sugli schermi italiani il film che a Cannes ha rivelato a Kantemir Balagov, Tesnota (Closeness.) Con uno stile molto personale fatto di silenzi e primi piani, Balagov in...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Sport

Il punto della situazione dopo le prime giornate per il campionato di serie A

Le prime giornate di campionato ci mostrano quali sono state le squadre che si sono comportate meglio, sia per qualità di gioco, sia per capacità di rimonta e di portare...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]