Sabato, 19 Aprile 2014 14:31

Gabriel Garcia Marquez. Un commento inedito di Danilo Dolci

Scritto da

ROMA - Quando muore uno scrittore che abbiamo letto da giovanissimi, è come morisse un amico: sentiamo la perdita al pensiero che non potrà più raccontarci nuove storie, che la ruota gira,  che il suo turno non è che uno dei tanti.

Se è vero che vi sono scomparse che pesano come una piuma, quella di Gabriel Garcia Marquez detto Gabo,  per me è stato  lo staccarsi di una costola interiore, invisibile, presente, intessuta di ricordi.

Tanti hanno parlato di Gabo citando “Cent’anni di solitudine”, romanzo di punta del realismo-magico della letteratura latinoamericana, che grande influenza ha avuto su Paulo Coelho e Isabel Allende. Ma vi sono libri brevi, scritti da lui in gioventù, che potrebbero infiammare l’interesse popolare fino a non fargli mai staccare gli occhi.

A chi non conosce Gabriel Garcia Marquez, consiglierei subito la lettura di una storia mozzafiato: “Racconto di un naufrago”. Scritto a soli ventitré anni, quando si guadagnava la vita facendo il giornalista, pubblicato nel 1955 a puntate sul giornale bogotano “El espectador”Nato da un fatto di cronaca, “Racconto di un naufrago” non può essere relegato a reportage, è letteratura grazie all’intervento dell’autore che penetra il personaggio tra la vita e la morte, con modalità profondamente etiche, religiose e magiche. 

Cent'anni di solitudine, il libro che lo ha consegnato alla gloria e al Nobel nel 1982, è stato votato, durante il IV Congresso internazionale della Lingua Spagnola del 2007, come seconda opera in lingua spagnola più importante mai scritta, preceduta solo da Chisciotte della Mancia di Miguel de Cervantes Saavedra.

Le opere più conosciute di lui “L’ amore ai tempi del colera”, “L’autunno del patriarca”, “Cronaca di una morte annunciata”, “La mala ora”, molte delle quali sono state trasposte sul grande schermo, sono scorrevoli, immaginifiche, pervase d’ironia; i suoi articolati romanzi intrecciano realtà e fantasia, allegoria, storia e leggenda, padroneggiano diversi piani di lettura.  Un grande.

Gabriel Garcia Marquez è stato molto ammirato anche dal sociologo-poeta Danilo Dolci. Avendo trascorso con Danilo l’ adolescenza, ricordo mi disse di essere stato deluso da Garcia Marquez perché, negli anni ‘70, per mezzo miliardo di lire era passato da un editore di sinistra a uno di destra…   Se avessi oggi il potere di parlare con Danilo, gli chiederei se non ha cambiato idea. Un genio è un uomo come noi: l’importante è che abbia arricchito, comunque, la nostra esistenza.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Non è semplice farsi amare

Mi perdo in questo parlare di voci insolenti di me che sono il loro ultimo pensiero.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Un mondo scomparso

Contadini un mondo scomparso. I “contadini che siamo stati.”

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Speech Art

L’Arte può salvare una vita? L’attivismo animalista nella pratica di Tiziana Per…

Abbiamo incontrato Tiziana Pers in occasione della mostra Caput Capitis II a cura di Pietro Gaglianò presso la aA29 Project Room a Caserta.

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Arriva da Cannes Tesnota (Closeness) del pluripreamiato Kantemir Balagov

E’ oggi sugli schermi italiani il film che a Cannes ha rivelato a Kantemir Balagov, Tesnota (Closeness.) Con uno stile molto personale fatto di silenzi e primi piani, Balagov in...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Sport

Serie A: il punto della situazione sul campionato 2018-2019

Facciamo una piccola considerazione sul campionato di serie A 2018-2019. All’inizio della stagione le famose griglie di partenza avevano molto fatto discutere, specialmente per via del fatto che il Napoli...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]