Sabato, 06 Settembre 2014 19:54

Leone d’oro a “Un piccione seduto su un ramo riflette sull’esistenza” di Roy Andersson

Scritto da

VENEZIA (nostro inviato) -  En Duva Satt På En Gren Och Funderade På Tillvaron, tradotto nell’inglese A Pigeon Sat On a Branch Reflecting on Existence (Un Piccione seduto su un ramo riflette sull’esistenza),  nato dal genio di Roy Andersson è il Leone d’oro di Venezia 71. Una sorpresa rispetto ai rumori che davano per certo la prevalenza di altri titoli.

Il film è stato applaudito dalla stampa, soprattutto da quella internazionale, cosa non accaduta con il film di Martone su Leopardi. The Guardian lo aveva così definito “un film brillantemente distinto che nessun altro poteva fare”, mentre il Telegraph “gli sketch fumettistici di Roy Andersson potrebbero anche essere intraducibile cinema, ma sono il paradiso”.  Il film si è meritato, tra gli altri,  anche gli elogi di Foglio e Messaggero e molte testate online.

“Un piccione seduto su un ramo” è ambientato in un non precisato paese occidentale, dove un venditore e un hundicappato mentale intraprendono un viaggio. Nel percorso  incontri e situazioni inaspettate offrono allo spettatore una visione originale sulla società odierna, caratterizzata da grande vanità. L’autore in conferenza stampa aveva affermato che il film è un mix di  romanzi classici: Don Chisciotte di Cervantes, Uomini e Topi di John Steinbeck e Delitto e Castigo di Dostoevskij. Quest’opera è anche l’ultima di una trilogia,  i precedenti film sono Sånger från andra våningen (Songs from the Second Floor, 2000) e Du Levande (You, the Living, 2007).

Situazioni quotidiane e fuori del comune ritraggono, secondo Andersoon,  “la nostra esistenza nella sua grandiosità e nella sua meschinità, nella bellezza e nella tragedia, nell’esagerazione e nella tristezza: in una prospettiva aerea, come raccontate da un uccello che rifletta sulla condizione umana“. Il piccione è dunque un osservatore che ”rimane stupito dagli uomini: dalle loro attività, dalle follie, dall’orgoglio e dall’agitazione”

 

Resta da vedere, come sempre, se il Leone d’oro assegnato dalla giuria internazionale avrà anche un riscontro di pubblico. Se è piaciuto alla stampa, comunque, promette bene.

 

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Europa

Resisti mia bella Europa verdeggiante culla dei secoli.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

La ruota della vita

Si cresce e dentro si muore Si grida e nessuno ci ascolta.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Speech Art

Quando l’intimità si fa politica attraverso la pittura. Intervista a Romina Bass…

Parlare di donne e politica in tempi di ritorno femminista significa addentrarsi in un periglioso terreno, col rischio che tutto venga fagocitato da nuovi slogan e propaganda di movimento.

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Cannes 72. I diritti umani sulla Croisette. Tutti i premi

CANNES – Le opere cinematografiche create e scelte per la kermesse del 2019 distinguono la sensibilità di un gruppo sociale, il suo desiderio di indirizzare il mondo, in una parola...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Fertilità. L’orologio biologico non segue i nostri comodi

Convegno Rotary con il dottor  Alberto Vaiarelli, specialista di medicina della riproduzione, fondatore di ”Idee fertili”

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Cannes Classic 72. Moulin rouge, Toulouse Lautrec secondo John Huston

CANNES - E’ un film del 1953, da non confondere con l’omonimo girato nel 2001 dall’australiano  Baz Luhrmann.  E’ la vita di Toulouse-Lautrec, il pittore francese che una caduta da...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Sport

Serie A: il punto della situazione sul campionato 2018-2019

Facciamo una piccola considerazione sul campionato di serie A 2018-2019. All’inizio della stagione le famose griglie di partenza avevano molto fatto discutere, specialmente per via del fatto che il Napoli...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]